Pasquale Marigliano a Nola, recensione: la pasticceria d’autore franco-partenopea

Su Dissapore avevamo visitato già la pasticceria in Nola di Pasquale Marigliano, Maestro AMPI (ora fuoriuscito) e senza dubbio alcuno il più francese tra i pasticcieri all’ombra del Vesuvio, tanto che tra i due laboratori (quello di San Gennarello, proprio alle pendici del Vulcano e quello di Nola, più in pianura) si è instaurato un […]

Pasquale Marigliano pasticceria; Nola

Su Dissapore avevamo visitato già la pasticceria in Nola di Pasquale Marigliano, Maestro AMPI (ora fuoriuscito) e senza dubbio alcuno il più francese tra i pasticcieri all’ombra del Vesuvio, tanto che tra i due laboratori (quello di San Gennarello, proprio alle pendici del Vulcano e quello di Nola, più in pianura) si è instaurato un felice tandem italo-francofono, con una nutrita schiera di adepti.

Il discepolo di Pierre Hermé ha letteralmente portato un pezzo della corte di Francia nell’Agro-Nolano, un posto che probabilmente più lontano dai fasti parigini non si poteva.

L’ambiente

Pasticceria Pasquale Marigliano a Nola

La pasticceria di Nola è il luogo in cui conoscere meglio la pasticceria proposta da Pasquale Marigliano. Poco cambiata durante gli ultimi anni, curata come sempre, ampia, con ingresso agevolato per chi ha particolari esigenze motorie (no, non è così scontato), sui toni del chiaro e con il Jeun Pascal che ammicca da un angolo.

Nel primo pomeriggio, il flusso di clientela è ordinato e scorrevole tra caffetteria, qualche aperitivo e molti gelati. Ci si prepara per la serata da pieno weekend. All’ingresso il maître accoglie ed indica i tavoli disponibili: per noi italiani, questo è un servizio da ristorante.

Seduta comoda che invoglia a restare qualche momento in più oltre alla consumazione, personale rodato, educato e preciso. Servizi igienici dallo spazio ridotto, ma impeccabili nella pulizia. Al piano superiore è presente una terrazza, utilizzata principalmente per l’happy hour.

La proposta, i prezzi

Pasticceria Pasquale Marigliano a Nola Pasticceria Pasquale Marigliano a Nola

L’esperienza da Pasquale Marigliano si articola in molti livelli: al netto di un ambiente ampio, pulito, chiaro e tutt’altro che claustrofobico, l’offerta è degna di nota. Il comparto della colazione è davvero ricco, con croissant francesi e cornetti all’italiana, viennesi e brioche nostrane, manche babà e sfogliatelle. Da lacrima la tartelletta con pasta di mandorle e purea di pera cosciona, che vi suggerisco volentieri come scelta imprescindibile per la prima colazione.

A tal proposito, da non farsi sfuggire è la Colazione d’autore, un piatto decisamente sostanzioso che offre una panoramica del dolce e del salato della pasticceria, corredato da creme spalmabili (di nocciola, pasticciera e pistacchio) prodotte in loco e da bevande dolci analcoliche o cocktail. Il prezzo proposto (dai 15 ai 18 euro, dipende dalla composizione scelta) la rende boost ideale per chi si reca in tarda mattinata (chiamatelo, se volete, brunch).

Per gli amanti dell’aperitivo salato, tra pezzi piccoli di rosticceria fatta in casa e pizza in teglia ci si diverte: l’aperitivo proposto è quello tipico italiano, con cornetti salati farciti e tartine di buona fattura.

Pasticceria Pasquale Marigliano a NolaPasticceria Pasquale Marigliano a Nola

I dolci della tradizione napoletana sono gentili e studiati come in pochi altri posti, ma non solo protagonisti assoluti della scena; forse soltanto il babà – alla crema, alla panna e frutta, imbibito di liquore alla melannurca – è presente in più declinazioni. Il resto del fornitissimo banco è dedicato alla pasticceria da tradizione italiana, con forti influssi francesi.

Leggera e golosa la delizia al limone, servita con la sua granita. Non affatica il palato, rinfrescante e per un attimo catapulta in Costiera. Un dolce collaudato, ben bilanciato nella sua freschezza, con una nota di oli essenziali data dalla buccia di limone.

Banco di prova per la sottoscritta, il tiramisù: non ne sono una grande estimatrice, ma da Pasquale Marigliano trovo una interpretazione classica e magistrale del più dibattuto dolce italiano. La monoporzione è completata da gelato al caffè e trucioli di cioccolato al caffè. Un dolce notevole, che non stanca né di consistenza, né di dolcezza.

L’angolo dedicato ai dolci più commerciali, come quelli in barattolo, non delude. Quello alla mela annurca, ad esempio. Crumble di pastafrolla alternata a crema alla panna ed infusione di melannurca, golosissimo.

Pregevole il reparto caffetteria, dove viene proposto il canonico espresso napoletano. Fatto bene, però.

Il gelato

Pasticceria Pasquale Marigliano a Nola

In piena estate corre l’obbligo della prova gelato, molto rinomato e sulla bocca (nonché negli stomaci) dei più golosi. E ne hanno ben donde: per quanto il gelato sia da sempre associato all’arte pasticciera, vi domando e vi chiedo quante siano le pasticcerie che meritino una visita in virtù del proprio gelato.

Non molte, risponderei io. Da queste parti, invece, è invece possibile mangiare un ottimo gelato artigianale, incentrato sui capisaldi della pasticceria: lavorazioni del cioccolato, del caffè e delle creme. La panna è lavorata da latte fresco e completa un’ottima coppa d’antan, piena. Se dovessi rappresentare il “gelato da pasticceria”, lo farei con una delle coppe proposte da Pasquale Marigliano. Ciccione, cremoso, preparato con zelo.

L’opinione

Pasticceria Pasquale Marigliano a Nola

La seconda visita ad anni di distanza ci conferma che sì, questa pasticceria merita. L’offerta è variegata – tranne alcuni pezzi forti, i dolci proposti al banco erano nuovi, con impiattamenti curatissimi ai limiti del maniacale – e si può davvero trascorrere una serata in un ambiente piacevole, adatto sia all’happy hour che al fine pasto.

La sala è piacevole, con personale accorto e non invadente, di sicuro una delle migliori esperienze di pasticceria “vissuta” a tavola che si possa fare da qui a svariate decine di chilometri. Il capitolo prezzi rende giustizia sicuramente al lavoro fatto e proposto: i dolci impiattati vengono prezzati 6,00 euro, da asporto qualche euro in meno, con tabella consultabile al momento. Insomma, possiamo parlare di una di quelle pasticcerie che è una grande conferma e rende giustizia al voto già alto dato due anni fa.

Informazioni

Pasticceria Pasquale Marigliano

Indirizzo: Via Fonseca 146, Nola (NA)

Numero di telefono: 0815124639

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 6.30 alle 00.00

Sito Web: https://www.pasqualemarigliano.it/

Tipo di cucina: pasticceria d’autore italiana e francese

Ambiente: abbastanza formale

Voto: 9/10

Potrebbe interessarti anche