di Giorgia Cannarella 15 Novembre 2012
Nigella Lawson

Nella guerra dei mondi tra santarelline e teppiste, mammine e festaiole con la sigaretta in mano, salutiste ambasciatrici di tisane e menefreghiste noi stiamo con la cucina, terreno comune –dicono– a entrambi gli schieramenti. Secondo la sceneggiatura scritta dallo studio di Co-Operative Food, una delle maggiori catene di supermercati del Regno Unito, tutte queste donne, per quanto diverse, raggiungono la maturità culinaria a 55 anni.

Rispettabile età che significa esperienza, sicurezza di sè, abilità e vis culinaria.

Che si sveglino la mattina sconvolte o facciano ginnastica mentre masticano alghe, le donne fanno i primi tentativi ai fornelli intorno ai vent’anni (le italiane prima). Raggiungono traguardi importanti tipo 1) prima torta 2) prima cena romantica per il fidanzato 3) prima pranzo di Natale rispettivamente a 21, 23 e 27 anni. Ma è appunto a 55 anni che diventano cuoche perfette.

Perfette come, chi, cosa?

Secondo lo studio una cuoca perfetta sa: (abbiamo leggermente italianizzato la lista)
— fare un uovo sodo senza rompere il tuorlo portandolo al giusto punto di cottura
— preparare qualcosa di delizioso con ingredienti a caso
— mantecare il risotto alla perfezione
— non andare in panico se deve preparare una cena per 12 persone
— cuocere una bistecca senza che diventi stopposa
— distinguere tra erbe diverse, abbinare ingredienti diversi
— cuocere broccoli e carote al dente, e comunque non mollicci
— servire ogni portata di una cena per 12 persone (non fredda, ovviamente, troppo facile) nello stesso momento
— preparare senza ricetta oltre 15 piatti “comuni”
— salvare un piatto che sta per finire male
— replicare le ricette degli chef televisivi
— dosare gli ingredienti di un dolce a occhio, senza pesarli
— sfornare torte con regolarità
preparare un buon piatto di pasta senza ricetta, con gli ingredienti che ha in dispensa
— preparare i sughi per la pasta e le salse in casa senza comprarle.

Ora, voi che siete donne di mondo, brutti caratteri esclusi, ci direste quante di queste cose sapete fare? (L’età no, neanche sotto tortura).

Ma già s’intravede lo sguardo torvo degli uomini vogliosi di tirare calci negli stinchi alla editor tagliafuori: non è così. Sappiamo che, pur non frequentemente, è il cromosoma XY a governare la cucina di casa. Quindi vale anche per voi: è davvero a 55 anni che si diventa novelli Escoffier?

[Crediti | link e immagine: Daily Mail]