Campionato italiano della pizza: Tric Trac vs. Sforno

Capitava il lontano 16 aprile del 2012, che il vacuo mondo dei pennaioli di Dissapore si mettesse a ragionar di pizza. Era nato il 1° Campionato Italiano della pizza, enfasi su pizza. Con la sfida di oggi, Milano vs. Roma, Tric Trac (pizzaiolo Bruno De rosa) vs. La gatta mangiona Sforno (pizzaiolo Stefano Callegari) siamo in […]

Tabellone, Campionato della pizza, dissapore

Capitava il lontano 16 aprile del 2012, che il vacuo mondo dei pennaioli di Dissapore si mettesse a ragionar di pizza. Era nato il 1° Campionato Italiano della pizza, enfasi su pizza. Con la sfida di oggi, Milano vs. Roma, Tric Trac (pizzaiolo Bruno De rosa) vs. La gatta mangiona Sforno (pizzaiolo Stefano Callegari) siamo in piene semifinali, ancora poche sfide e avremo un campione per la Campania e uno per il Resto d’Italia. Vediamo com’è andata.

Tric Trac

Sua Altezza Reale (impasto all’avena): ingredienti – pomodorini passiti S. Marzano, alici del Mar Cantabrico, burrata.
–- Aspetto visivo: disco poco più piccolo del convenzionale, cornicione definito e qualche bolla in rilievo. Superficie ruvida, con i  piccoli punti neri dovuti alla cottura abbastanza in evidenza.
–- Cottura: al punto giusto.
–- Impasto/consistenza: superficie croccante e interno soffice, alveolatura (i caratteristici incavi dell’impasto) omogenea e ben distribuita.

–- Leggerezza/digeribilità: molto digeribile.
–- Sapore: intenso e ruffiano, fosse dipeso da me avrei aggiunto qualche altra acciuga.
–- Prezzo: € 15,00

Pizzeria Tric Trac, Via Grigna, 12 – Legnano, Milano

Giudizio: pizza ineccepibile da ogni punto di vista, certo, agli occhi di un napoletano, e pure ai miei, il prezzo risulta incomprensibile.

Voto: 93/100

SFORNO

Pizza, salsiccia e verdure, sforno, roma

Salsiccia e verdure: ingredienti – mozzarella, salsiccia selezione Liberati, cicoria.
–- Aspetto visivo: fa il verso a quella napoletana. Il cornicione è ben in rilievo, dorato e qualche bolla è un po’ bruciata.
–- Cottura: al punto giusto.
–- Impasto/consistenza: non la puoi piegare a libretto per una certa croccantezza del fondo ma la consistenza è cedevole.

forno, sforno, roma

–- Leggerezza/digeribilità: molto digeribile
–- Sapore: equilibrata, la salsiccia non l’appesantisce e la nota affumicata conquista la mozzarella. Olio un po’ abbondante.
–- Prezzo: € 9,50

menu, Sforno, roma

Sforno, Via Statilio Ottato 110/116. Roma

Giudizio: la pizza di Sforno non è la classica romana scrocchiarella ma nemmeno la napoletana da piegare in quattro. Una via di mezzo che piace molto, e anche nell’interpretazione capitolina del condimento si segnala per la qualità degli ingredienti. Prezzo corretto per gli standard romani.

Voto: 94/100

Spicchio, pizza, Sforno

La prima pizzeria finalista per il Resto d’Italia è Sforno.

[Gli altri episodi. Crediti | Immagini: Carmelita Cianci, Vincenzo Pagano]

campionato della pizza Pizza
Potrebbe interessarti anche