di Elisa Ceccuzzi 7 Novembre 2012
come fare le orecchiette,

In mood confessionale scrivo che se mangio orecchiette, poi l’indomani avrò i rimorsi tutto il giorno. Non è una battuta sulla mia inappetenza, casomai sulla passione sviluppata negli anni per la pasta fresca celebre in Puglia e Basilicata. Siccome sono un tipo pratico, credo sia dovuta prima di tutto, alla capacità straordinaria di trattenere il condimento.

Le orecchiette si fanno con farina di grano duro, acqua e sale. L’impasto va lavorato finché è ben duro, dopodichè si arrotolano dei lunghi serpentelli che poi si tagliano a pezzetti, e ogni pezzetto si sagoma a forma di orecchietta usando il pollice.

Di solito si mischiano a un altro tipo di pasta, gli strascinati o cavatelli, fatti utilizzando un’asticella di ferro. Dopo aver arrotolato due o tre volte la pasta intorno all’asticella, si estrae il ferro e si divide la pasta in pezzi da 2 cm.

Un tempo, la tecnica di preparazione dei vari formati era conosciuta dalla maggior parte delle donne pugliesi, che sedevano in strada con le loro tavole, e facevano la pasta chiacchierando con le vicine di casa.

orecchiette, fare, a mano, impasto

FACCIAMO LE ORECCHIETTE
Ingredienti:
300 g di farina di semola di grano duro
1,5 dl d’acqua tiepida
un pizzico di sale

Disporre a fontana la farina sulla spianatoia, aggiungere il sale e aggiungere acqua a piccole dosi iniziando a impastare. Dopo 10 minuti, l’impasto sarà diventato un panetto liscio e compatto.

Tagliare dei pezzettini di pasta e stenderli ottenendo dei serpentelli del diametro di circa un cm. Il serpentello va tagliato a pezzettini per formare ogni orecchietta.

Se non vi fidate del pollice, per ottenere la forma può tornarvi utile un coltello (uno qualsiasi).

Prende un pezzettino di impasto, appoggiate la lama del coltello e con una leggera pressione trascinate il coltello schiacciando l’impasto tra lama e spianatoia.
(ecco come: potete studiarlo fino alla noia).

Disporre le orecchiette distanziate tra loro spolverandole con altra semola in più. Un’ora di riposo è sufficiente per farle asciugare, ma se riposano per una notte è meglio.

orecchiette, zucca,

Mettere la pentola con acqua salata sul fuoco, e cuocere le orecchiette 3-4 minuti.
Il condimento perfetto è con le cime di rapa ovviamente! Ma in stagione: zucca e guanciale sono un ottimo compromesso.

[Crediti | Link: YouTube, immagini: Elisa Ceccuzzi]