di mara pettignano 23 Maggio 2016
Caffe Sicilia - Corrado Assenza

Paghereste 15,80 euro per due granite e due brioche? I siciliani sanno che per due granite e due brioche, benché di ottima qualità, la somma è un po’ gonfiata.

E se si trattasse del Caffè Sicilia di Noto? Il caffè nella strada principale della città, protetta dall’Unesco, a pochi passi dal Duomo dorato, per giunta proprietà di Corrado Assenza, mostro sacro della pasticceria siciliana?

Ci siamo tornati per verificare con voi se la polemica avviata su Facebook da due turisti che si sono sentiti salassati e hanno molto protestato contro il noto locale dell’isola, abbia ragione d’essere.

Seguiteci.

granita a noto scontrino

IL POSTO

Non aspettatevi una pasticceria elegante o alla moda. Un po’ angusta, ricorda più un bar di paese con qualche pretesa che le signorili pasticcerie di Catania e Messina.

Caffe Sicilia - Corrado Assenza

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza

Caffe Sicilia a Noto di Corrado Assenza

Insomma, non sono le apparenze a rendere manifesta la sacralità del luogo.

La vetrina dei dolci certo non blandisce il barocco che regna al di fuori. Essenziale, espone pochi dolci della tradizione e un’infinità di mono-porzioni singolari, battezzate con nomi curiosi e descritte fino all’ingrediente più insignificante. Aspetto poco siciliano, che è un un giudizio ripetuto ossessivamente dai critici di Corrado Assenza.

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza

La ricchezza dell’assortimento, appena percettibile dalla vetrina, si capisce appieno una volta accomodati al tavolo: il menu è un volume di oltre cinquanta pagine.

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza

Corso Vittorio Emanuele è pieno di turisti che passeggiano naso all’insù assorbiti dalla bellezza delle chiese. La pietra giallo-oro che le ingentilisce sembra una sabbia solida e imperturbabile.

Sono poco appariscenti anche i tavoli allineati all’esterno della pasticceria: piccoli, buoni giusto per gustare una tazza di caffè, spesso popolati di anziani che giocano a carte bevendo una Vecchia Romagna.

Non pensate però che i clienti tipo del Caffè Sicilia siano loro. Si alternano molti turisti, alcuni praticanti del culto di Corrado Assenza (tra questi i lettori di Dissapore), pochi gli abitanti di Noto. E in genere si va ben oltre il caffè.

Il servizio è all’altezza del prestigio che la pasticceria si è guadagnata: camerieri inaspettatamente disponili a spiegare ogni singolo aspetto dei dolci, bravi insomma a farvela cadere dall’alto, come fanno di solito i camerieri nei ristoranti stellati.

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza

Spiegazioni competenti e appassionate, capaci di trasmettere il grado di riverenza per il diletto maestro.

GRANITA

A parte il formato tradizionale, potete scegliere la mezza granita o tre porzioni ridotte in gusti diversi servite dentro ciotole di porcellana bianca.

Caffe Sicilia - Corrado Assenza - Tris di Granite

È fatto divieto, scritto a chiare lettere sul menu, di mischiare i gusti. Una scelta intransigente, provocatoria ma giusta, da padre spirituale del gastrofighettismo. Il cameriere consiglia la sequenza ideale per degustare il tris. Prima di iniziare a mangiare dovete aspettare compuntamente che l’orazione sia conclusa.

Corrado Assenza sottrae il ridondante della pasticceria isolana lasciando spazio al gusto naturale, al sapore di ciò che è: mandorla di Noto, arancia rossa di Sicilia, caffè espresso. Se non vi controllate mangerete di nuovo ciò che avete mangiato, sentendovi comunque freschi e non appesantiti. Cosa che con i dolci non succede praticamente mai.

(I catanesi sono avvisati: abituati come siete a consistenze cremose e sapori decisi potreste trovare le granite un po’ acquose).

La panna, molto buona e preparata con latte di pecora, viene servita a parte. Brioche perfettamente integrata nell’ambiente: dalle forme imperfette, umile, di grande sostanza, sembra fatta in casa.

La granita nel formato tradizionale costa 4 euro, la mezza granita 2 euro.

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza - Brioche con gelato

Nello scontrino potreste scoprire che esiste una “granita speciale” dal costo di 5 euro. Come spiega bene il cameriere il prezzo riguarda solo alcuni gusti fatti con ingredienti più costosi degli altri, vedi mandorla di noto o caffè espresso.

Il costo della brioche è di 1,50 euro.

Il servizio al tavolo prevede una maggiorazione del 22%.

CANNOLO

Abbiamo detto che Corrado Assenza non è il classico pasticciere siciliano, il suo quindi non può essere il classico cannolo. Il sapore della ricotta di pecora non è edulcorato: niente aroma di cannella, zero canditi, men che meno il cioccolato.

Caffe Sicilia Cannolo

È un cannolo alleggerito e squisito che sfida apertamente la pompa dei dolci siciliani.

PASTICCERIA

La stile non cambia nella personalissima pasticceria di Corrado Assenza. Ma è questa, in particolare, a renderlo un maestro per cui vale comunque la pena andare al Caffè Sicilia.

pasticceria Caffe Sicilia a Noto - Corrado Assenza

Elegante, a volte misteriosa, propone anche accostamenti audaci e stupefacenti, commistioni riuscite tra dolce e salato.

Se i tipici dolci siciliani nella sua interpetazione sono delicati, all’insegna del meno è meglio, senza orpelli che appesantiscano il sapore originale degli ingredienti, e molto composti nell’aspetto, quasi anonimi, la pasticceria che pure prevede soltanto ingredienti del posto è singolare: non vedrete idee del genere in nessun altro locale siciliano.

Caffe Sicilia - Noto - Corrado Assenza

Non andate via senza aver provato la crostata di ricotta e canditi o per una volta: mono-porzione di torta con farina di nocciole, mandorle di Noto, cacao, gin, basilico e menta.

Il costo di ogni mono-porzione è di 3 euro.

Adesso che ve l’abbiamo raccontato meglio: andreste al Caffè Sicilia sapendo di pagare 15 euro due granite e due brioche?

Noi sì, perché Noto vale sempre la pena, perché la firma di Corrado Assenza è unica e inimitabile, da grande interprete, forse il migliore, della pasticceria siciliana.

E però, se voi siete di quelli che “in fondo, in Sicilia, le granite sono tutte buone” a pochi passi trovate una piccola gelateria.

Siete sempre nella stessa città, anzi, ancora più vicini al Duomo. Entrate e ordinate due granite e due brioche. Pagherete 8,40 euro.

Il cameriere cadendo dalle nuvole non saprà dirvi se tra gli ingredienti c’è la cannella o se la colorazione insolita è data dalle bucce. Del sapore dopo qualche minuto non ricorderete più nulla.

Ci tornereste?

[CREDIT – PH. ALFIO BONINA]