Chef Rubio non crede alle buste con proiettile rivolte a Salvini

Chef Rubio sui social è sempre più scatenato, al punto da mettere perfino in dubbio la busta con il proiettile dentro che avrebbe ricevuto nei giorni scorsi, a mo’ di minaccia, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Con un Tweet rivolto al Vicepresidente del Consiglio, infatti, Gabriele Rubini ha espresso al mondo le sue perplessità. “Quanto te piace fa la vittima eh #FelpaPig?”, ha scritto Rubio su Twitter. “Menestrello degli Interni, così facendo ti rendi ancora più patetico e imbarazzante. Potrai vince alle europee, potrai avecce tutti i soldi che te pare e l’amici più potenti de sto mondo, ma sarai sempre e comunque un bozzo. Tuo #Rubio.

Il tutto, corredato di un video selfie in cui spiega i suoi dubbi sulla vicenda:
“A me ‘sta storia che ogni volta che fai una figura di merda nelle piazze t’ariva una busta con un proiettile dentro me puzza de cazzata”, dice Rubio, e noi riportiamo fedelmente con tanto di accento romano. “O almeno, dopo la settima busta che ti arriva con la pallottola facce sape’ le indagini come proseguono, se avete trovato i colpevoli di queste misteriose buste con le pallottole. Insomma: renditi un po’ più credibile”.

E no, caro Rubio, una minaccia per essere credibile non ha necessariamente bisogno di essere supportata da prove. La nostra storia, la nostra storia recente (che spesso tendiamo a dimenticarci troppo facilmente) ha portato il nostro Paese a prendere giustamente sul serio le minacce, e ad attivare nel caso una immediata e coesa solidarietà, a prescindere dalla simpatia o dal colore politico della vittima. Certo, poi le indagini devono appurare chi, cosa e perché, ma fino ad allora è il momento di tacere.

Vuoi un consiglio, Rubio? Torna a cose come lo “Sfotti Salvini”: lì ci avevi fatto ridere, avevi fatto critica rimanendo nel tuo ruolo che – permettici – non è esattamente quello di un fine analista politico. O sbagliamo?

Valentina Dirindin Valentina Dirindin

22 Maggio 2019

commenti (8)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Mario ha detto:

    uno lavora anche in tv e fa pubblicità alla Peroni, l’altro dovrebbe lavorare invece fa solo pubblicità a sè stesso. Uno mi fa ridere, l’altro no.

  2. Avatar Giovanni ha detto:

    Le analisi politiche dello chef (?) Rubio hanno lo stesso valore delle sue trasmissione e delle sue capacità in cucina: ZERO!

    PS: sembra di vedere sempre la stessa puntata dello stesso programma, con la showgirl Rubio che si cambia solo la maglietta!

  3. Avatar Dan ha detto:

    Scusate, io non sono un gran fan di Salvini, ma è davvero necessario rilanciare su questo sito qualsiasi boiata partorita dal sedicente “chef” (per mancanza di prove)?

  4. Avatar Ciao dissapore ha detto:

    Neanche tu dimostri di essere una grande analista politica…
    Un articolo che non ha senso su un sito del genere con un approccio da maestrina.
    Il suo è un profilo personale, ha diritto di dire quello che vuole, fino a che Salvini oltre a mandare la polizia a togliere gli striscioni che non gki aggradano, si lancerà sull’oscuramento di Instagram 😀
    I diritti democratici che il Ministro dell’interno sta attaccando, dovrebbero interessarti di più del tirarti la polemica contro chef Rubio…

  5. Avatar paolo c. ha detto:

    Quindi,siccome la scorsa settimana,sono andato a cena con un mio amico camionista,adesso,sono uno chef anche io ?

  6. Avatar paolo c. ha detto:

    Aiuto,ci stanno oscurando tutti i social media…..paura !!!