di Valentina Dirindin 5 Ottobre 2019
dante new york

A vincere la World’s 50 Best Bars, la classifica dei migliori bar del mondo, è un bar italiano di New York. Si tratta di Dante, un locale nel cuore del West Village, che è stato premiato a Londra come il numero uno al mondo, in una classifica le cui posizioni dalla 100 alla 51 erano state già svelate qualche settimana fa, includendo anche tre bar italiani (il “Baccano” di Roma, al settantesimo posto, il “Drink Kong” di Roma, al numero 82 della classifica e, in ottantaseiesima posizione, il “Nottingham Forest” di Milano).

Dante (nato come Caffe Dante addirittura del 1915 e diventato un luogo di ritrovo molto frequentato dai vip di Hollywood) si posiziona in cima a una classifica che, a parte le origini italiane del bar numero uno al mondo, non vede particolarmente brillare il nostro Paese.

L’Italia compare infatti per la prima volta nella 50 Best Bars solo al 44esimo posto con 1930 a Milano e torna poi a chiudere la Top 50 con Jerry Thomas Speakeasy a Roma che si posiziona al cinquantesimo posto, salendo di due posizioni rispetto all’anno scorso ma scendendo parecchio, invece, rispetto ai posizionamenti di qualche anno fa, quando si trovava nella Top20.

L’Italia porta comunque a casa un risultato migliore del 2018, anno in cui nessun bar era entrato nella parte alta della classifica.

[Fonte: Ansa Terra & Gusto]