di Anna Silveri 27 Giugno 2018

Ora ne abbiamo la certezza: per chef Rubio, Matteo Salvini è la classica ossessione (in realtà non solo per lui negli ultimi tempi).

Più il ministro dell’interno pubblica tweet giornalieri che mischiano mangiate e politica, aumenta parallelamente anche quella dello chef, che puntualmente pubblica post ‘ironici’ indirizzati al Matteo nazionale.

Pochi giorni fa vi abbiamo dato conto del post pubblicato su Facebook in cui lo chef di “Unti e bisunti” e “Camionisti in trattoria”, fatto un selfie con due cuoche siriane, invitava Salvini a pasteggiare con loro.

[Neanche a Chef Rubio piace Matteo Salvini]

Ora invece Rubio, al secolo Gabriele Rubini, prende come riferimento il post di Salvini in cui, facendosi ritrarre su un canale con alle spalle un’imbarcazione, commenta scrivendo “Tranquilli amici, l’imbarcazione che vedete alle mie spalle non trasporta clandestini”.

Un’esca irresistibile per chef Rubio, che subito ha ripreso il post sul suo profilo Instagram sostituendo però al viso di Matteo Salvini il proprio, e scrivendo “Tranquilli amici, l’imbarcazione che vedete alle mie spalle non trasporta i 49 milioni sottratti dalla Lega agli italiani”.

Lo chef romano si riferisce ai fondi sequestrati al partito dal 2008 al 2010 quando, secondo la sentenza di primo grado, i fondi destinati all’allora Lega Nord furono utilizzati per spese personali della famiglia Bossi, con l’ausilio del tesoriere Belsito.

Un fatto che aveva fatto crollare la credibilità della Lega, e che Salvini in questi anni aveva faticosamente recuperato, cambiando vertici e direzione del partito.

Per la cronaca sono quasi 50.000 gli apprezzamenti ricevuti dal post di Chef Rubio.