di Manuela 19 Novembre 2020
tartufo

Sembra che l’export di tartufi da Acqualagna verso l’Asia e Hong Kong stia andando alla grande. Come di sicuro ricorderete, a causa della pandemia da Coronavirus e alle nuove norme restrittive, anche la Fiera del Tartufo di Acqualagna 2020 è stata rimandata al prossimo anno. E adesso, senza Fiera e con i ristoranti chiusi che possono fare solo asporto e domicilio, ecco che tutti i tartufi hanno preso la Via della Seta.

A spiegare cosa stia succedendo sul mercato è Davide Possanzini, direttore commerciale e marketing di Acqualagna Tartufi. Possanzini ha confermato che tutti gli ordini stanno andando verso l’Asia e Hong Kong, un mercato su cui il tartufo fresco sta facendo faville. Inoltre vanno anche molto bene le esportazioni di tartufo conservato, soprattutto in Cina e Vietnam.

Visto che l’epidemia da Coronavirus in quelle zone è sotto controllo, ecco che gli imprenditori locali stanno cercando di investire su questo segmento del mercato. Ma non è solo l’Asia a richiedere i prodotti a base di tartufo. Il mercato americano, per esempio, vuole una vinaigrette tartufata. Per questo motivo si stanno attivando per crearne una bianca a base di yogurt e una scura a base di uva, utilizzando anche il tartufo nero estivo.