di Valentina Dirindin 10 Giugno 2020

Altroconsumo ha realizzato un comparatore che analizza le qualità di 52 marche di acque minerali naturali ed effervescenti, per metterle in classifica e costruire una guida all’acquisto.

Sembrano altri tempi, quelli in cui ancora si provava a far capire a noi Italiani che non era mica obbligatorio bere acqua in bottiglia, che l’acqua del rubinetto era buona, che l’acqua è un bene comune, che la plastica inquina eccetera eccetera eccetera. Invece, nulla è cambiato. Il nostro Paese resta leader in Europa nell’acquisto di acqua in bottiglia (nonché secondo al mondo), con un consumo pro capite che supera i 220 litri ogni anno.  Una cifra spaventosa, a ben guardare, perché significa più di mezzo litro d’acqua in bottiglia a testa al giorno, e in quell’ “a testa” includiamo, per esempio, anche i neonati, o tutti coloro che hanno scelto di bere acqua del rubinetto. Insomma, quantomeno non si può dire che noi Italiani non ci idratiamo abbastanza.

Visti questi dati, vale certamente la pena di  segnalarvi che anche noi, non troppo tempo fa, avevamo pubblicato una guida all’acquisto dell’acqua minerale in bottiglia attraverso una prova d’assaggio particolarmente ardita della nostra supertaster, prima di dare un’occhiata all’indagine di Altroconsumo sulle acque in bottiglia, che ha testato 12 acque effervescenti naturali e 40 acque naturali.

Nel primo caso la migliore del test è risultata essere Uliveto (prezzo medio al litro 0,34 euro). Il miglior acquisto tra le effervescenti naturali è invece l’acqua Lete (0,27 €). Entrambe le marche sono state classificate da Altroconsumo come di buona qualità.

Seguono in classifica (qualità media) l’acqua Grazia, l’acqua Santagata, l’acqua Sveva, l’acqua Gaudianello, l’acqua Fonte Vivia. Chiudono la classifica delle acque effervescenti naturali (qualità bassa) l’acqua Cutulo Rionero, e – bocciata illustre – l’acqua Ferrarelle, penultima arrivata prima dell’acqua di Nepi.

Nella sezione acque naturali la migliore del test di Altroconsumo è risultata essere l’acqua Santa Croce (prezzo medio 0,30 euro), mentre l’ l’acqua Alpe Guizza (0,10 euro) è il miglior acquisto.

La classifica vede poi, etichettate come “qualità ottima”, nell’ordine, l’acqua Eva, l’acqua San Bernardo, l’acqua San Benedetto, l’acqua Dolomia, l’acqua Rocchetta, l’acqua Blues Eurospin, l’acqua Conad, l’acqua Sorgesana, l’acqua Misia Selex, l’acqua Norda, l’acqua Goccia di Carnia, l’acqua Guizza, l’acqua Fabia, l’acqua Maniva, l’acqua Gran Guizza, l’acqua Recoaro, l’acqua Nestlè Vera, l’acqua Carrefour, l’acqua Vitasnella, l’acqua Sant’Anna, l’acqua Frasassi, l’acqua Fonte Noce, l’acqua Conad, l’acqua Carrefour minimamente mineralizzata, l’acqua Sangemini.

Seguono in classifica, come acque di “qualità media” l’acqua Panna, l’acqua Evian, l’acqua Lilia, l’acqua Norda, l’acqua Valmora minimamente mineralizzata, l’acqua Esselunga Dolomiti, l’acqua Boario, l’acqua Smeraldina, l’acqua Levissima e l’acqua Fiuggi.

[Fonte: Altroconsumo]