Additivi alimentari: l’Allura Red potrebbe essere responsabile di alcune malattie intestinali, dice un nuovo studio

Un nuovo studio sostiene che l'additivo alimentare Allura Red (noto anche come Red 40) potrebbe essere alla base di alcune malattie intestinali.

Skittles

Uno studio pubblicato recentemente su Nature Communications sostiene che l’esposizione cronica all’Allura Red, un additivo alimentare che potreste conoscere anche col nome di Red 40, potrebbe essere responsabile dello sviluppo di alcune malattie intestinali. E se te lo stai chiedendo, questo colorante lo trovi anche in snack popolari come le Skittles e le Doritos.

Il colorante Allura Red provoca problemi intestinali?

doritos

Waliul Khan, autore senior dello studio, professore del Dipartimento di patologia e medicina molecolare e ricercatore principale del Farncombe Family Digestive Health Research Institute, ha spiegato che questo studio ha dimostrato che il Red 40 provoca significativi effetti dannosi sull’intestino. Inoltre tali effetti sono mediati dalla serotonina intestinale.

Khan parla di una scoperta “sorprendente e allarmante” e consiglia alla gente di prendere sul serio questa notizia. Questa ricerca, infatti, rappresenta un progresso significativo nell’allertare le persone sui potenziali danni dei coloranti alimentari che consumiamo intestinale.

La ricerca ha implicato l’utilizzo di topi nutriti con le stesse dosi di Red 40 che si trovano in alcuni prodotti che comunemente mangiamo. Dopo 12 settimane, ecco che in questi topi sono comparsi sintomi di colite. Si è anche visto che l’esposizione all’Allura Red durante la prima infanzia causa nei topi una maggior probabilità di sviluppare poi forme di colite. Per stabilire ciò hanno ritrovato i marcatori del colorante artificale nelle cellule intestinali neuroendocrine.

Queste cellule si trovano normalmente nella mucosa intestinale: hanno la funzione di produrre e rilasciare ormoni e altre molecole di risposta a stimoli meccanici e chimici, sia del sistema digestivo che di quello nervoso. Tali cellule svolgono un ruolo importantissimo nel regolare diverse funzioni corporre, fra cui la digestione, il metabolismo e le funzioni immunitarie. Se questi processi non funzionano correttamente, ecco che potrebbe svilupparsi malattie infiammatorie intestinali croniche con infiammazione, ulcere e alterazioni del microbiota intestinale.

Ma che cos’è il Red 40? Si tratta di un colorante alimentare sintetico che viene usato comunemente in parecchi prodotti alimentari e bevande per conferire loro un colore rossastro. Come additivo è un derivato del petrolio. Puoi trovarlo in diversi prodotti noti come le M&M’s, la Fanta, le Doritos, le Skittles e i Twizzlers.

Altri studi hanno dimostrato che il consumo di Red 40 è collegato allo sviluppo di problemi comportamentali nei bambini e di reazioni allergiche. Però la stessa FDA, nonostante tali studi, ha deciso che l’uso del Red 40 è sicuro per il consumo umano se usato entro le quantità massime previste dalla legge.

Ma anche altri additivi alimentari possono provocare problemi intestinali. Per esempio uno studio aveva dimostrato che anche la carbossimetilcellulosa altera il microbiota intestinale.