di Anna Silveri 18 Maggio 2018

Notte agitata per la famiglia di Massimo Bottura, presa di mira da una banda di ladri che hanno visitato l’abitazione di Modena mentre lo chef era fuori casa per impegni di lavoro.

Notte di paura soprattutto per Lara Gilmore, moglie dello chef, e per Charlie, il figlio della coppia, che l’altra sera verso le 23, si sarebbe trovato da solo faccia a faccia con il ladro mentre ancora questo stava frugando alla ricerca di qualche prezioso da sottrarre, restando immobile per evitare reazioni violente.

Il ladro sarebbe poi uscito dalla finestra da cui era entrato, dopo averla forzata, andando a raggiungere un complice che aspettava sulla strada facendo da palo, per dileguarsi rapidamente.

Avvertite le forze dell’ordine, all’appello sono mancati monili e gioielli in oro per un valore di diverse migliaia di euro.

Le immagini delle telecamere sono ora al vaglio degli inquirenti, sia quelle puntate sull’abitazione che quelle attive nella zona. Si cercano indizi per risalire all’identità dei malviventi.

Come riportato dalla stampa modenese, l’abitazione di Bottura era già stata svaligiata dai ladri 4 anni fa, mentre la famiglia dello chef era a Istanbul per l’inaugurazione di un locale.

[Prendetevi 5 minuti per guardare la casa di Massimo Bottura]

Vi abbiamo raccontato più volte che la casa dello chef dell’Osteria Francescana, nel centro di Modena, dove la famiglia Bottura si è trasferita nel 2006, è un vero campionario di bellezza.

Arredamento in stile anni 50, con i segni zodiacali, le porte in noce stile Liberty, i pavimenti di marmo e alabastro, stucchi e calchi restaurati, marmi tagliati e sollevati.

Alle pareti abbondano i grandi nomi dell’avanguardia artistica, passione di Lara Gilmore condivisa con Bottura: George Condo, Sandro Chia, Andy Collins, Carlo Benvenuto, Gian Marco Montesano.

[Crediti | Il Resto del Carlino]