di Manuela 11 Dicembre 2019
Antico Caffè Greco

Sospeso lo sfratto per l’Antico Caffè Greco a Roma. La Corte d’Appello ha accolto, tramite un’ordinanza, il ricorso per sospendere la sentenza di sfratto a cui era sottoposto il locale. La motivazione data è che far cessare le attività dell’Antico Caffè Greco, immobile di particolare importanza storica, culturale e turistica, vorrebbe dire avere ripercussioni anche sul piano occupazionale.

Per questo motivo, essendo stati valutati gli interessi contrapposti delle parti, per la Corte d’Appello di Roma esistono le condizioni per richiedere la sospensione dell’esecuzione della sentenza impugnata (lo sfratto praticamente). Carlo Pellegrini e Flavia Iozzi, proprietari dell’Antico Caffè Greco, si sono dichiarati soddisfatti della decisione presa dai magistrati. L’esecutività dello sfratto verrà rinviata al 21 gennaio 2021 e questo perché lo sfratto avrebbe comportato la fine di un’attività storica che è tutelata anche dal Ministero dei Beni Culturali.

Inoltre, proseguendo con lo sfratto, si sarebbero messi a rischio 40 posti di lavoro. Dal canto loro i due proprietari sono intenzionati a fare tutto il possibile per raggiungere un accordo con l’Ospedale Israelitico, proprietario delle mura del locale.

Il fatto è che l’Antico Caffè Greco di Roma sorge all’interno di una struttura appartenente all’Ospedale Israelitico. Nel settembre 2017 era scaduto il contratto di affitto da 18mila euro al mese: Ospedale Israelitico si era dichiarato disposto a tenere aperto, a patto che il canone venisse ulteriormente aumentato. Questo anche perché il policlinico aveva diversi conti da sanare, per cui necessitava di maggiori entrate.

Scaduto il contratto di affitto a settembre, a novembre il Tribunale di Roma aveva disposto lo sfratto dello storico locale aperto sin dal 1760. Tuttavia già all’epoca si parlava del fatto che l’Antico Caffè Greco non era un semplice locale, bensì un esercizio storico sottoposto a vincoli specifici. Ed è proprio su questo punto che ha insistito la Corte d’Appello grazie alla sentenza di sfratto impugnata.

Ricordiamo anche che, recentemente, l’Antico Caffè Greco è stato vittima di un attacco su Facebook da parte di hater antisemiti.