di Chiara Cajelli 18 Agosto 2019
antonino-cannavacciuolo-nuovo-programma-chiude-via-novara

Chef Antonino Cannavacciuolo sta per girare il nuovo programma e addirittura si chiude una strada in provincia di Novara, fino a ottobre, per agevolare le riprese e la troup. Il sindaco ha dato il benestare ma la decisione sta facendo discutere molto anche i cittadini.

La nuova trasmissione, Antonino Chef Academy che andrà in onda su Sky, è già nata tra le polemiche e ora ne aggiunge un’ulteriore al carnet. Sarà infatti girata in provincia di Novara, a Oleggio Castello presso l’hotel nobiliare Castello dal Pozzo, e per l’occasione han preso la decisione di chiudere la viabilità di un’intera strada: esattamente il tratto di via Visconti che conduce all’hotel Castello Dal Pozzo, da domani 19 agosto fino a ottobre inoltrato.

La chiusura coinvolgerà ovviamente le automobili ma, per alcuni giorni, persino i pedoni. Sono nate – comprensibilmente – delle polemiche anche da parte dei cittadini, ed è il sindaco e medico Marco Cairo a rispondere: “lo ha chiesto la produzione del programma perché vogliono effettuare le riprese in assenza di rumori derivanti dal traffico. Già ora il traffico è regolamentato a doppio senso, e solo per i residenti, ma in molti soprattutto al mattino e alla domenica usano quella strada come scorciatoia per andare da Arona verso Borgomanero evitando le code al semaforo. Abbiamo ritenuto di stabilire la chiusura al traffico per consentire l’effettuazione di montaggio e l’allestimento della tensostruttura, garantendo altresì lo spazio necessario per la logistica delle riprese. Inoltre abbiamo deciso di limitare il transito dei veicoli nei giorni dal lunedì al venerdì lungo la via alla Chiesa e alla via Ottolina ai soli residenti per consentire le riprese in assenza di rumori di auto. Il sabato e la domenica quelle vie saranno aperte a tutti, ma chi deve accedere durante i giorni feriali può usare un percorso alternativo“.

Il sindaco e non solo sono sicuri che la decisione valga la pena perché si tratta di un’occasione d’oro dal punto di vista turistico: “per la natura delle riprese, l’autorevolezza e la popolarità del conduttore, certamente si avrà un ritorno di immagine per il nostro territorio comunale“.

Fonte: prealpina.it