di Valentina Dirindin 5 Maggio 2019
giorgia meloni

Niente, Giorgia Meloni ha deciso di rubarci il lavoro. O quantomeno di monopolizzare la nostra attenzione, occupandosi sempre più di questioni enogastronomiche. Mica problemucci da quattro soldi, eh. Sono i grandi temi come il diametro delle zucchine di mare (o erano poi di fiume?) o il dilemma aracina / arancino a popolare sempre più spesso i suoi social in piena campagna elettorale.

L’ultimo tema trattato dalla leader di Fratelli d’Italia, infatti, è proprio questo. Sorridente, con una perfetta manicure (chi scrive apprezza) e in mano due arancini (o arancine? Giorgia, aiutaci tu a non fare gaffes!) si chiede Meloni su Facebook: si dirà arancina o arancino? Poco importa, noi le difenderemo, insieme a tutte le altre eccellenze italiane!

Arancina o arancino?Una delle tante eccellenze italiane che difenderemo con Fratelli d'Italia quando andremo in Europa! #VotaItaliano

Publiée par Giorgia Meloni sur Samedi 4 mai 2019

Giusto, onorevole Meloni, così si fa: la regola numero uno di qualsiasi politico o comunicatore è tentare – per quanto possibile – di non scontentare mai nessuno. Per cui non possiamo non comprendere e condividere, immaginandoci Meloni, pronta per la foto, porsi la cruciale questione: “E mo’? Che scriviamo su Facebook? Occhio a non fare gaffes, eh, che già per le zucchine di mare mi prende per i fondelli pure mi’ fijia, pure se c’ha solo tre anni!” Insomma – avrà chiesto al suo staff social – si dice arancino o arancina?
Ovviamente, nessuno avrà saputo darle una risposta precisa, visto che la questione è una di quelle che divide le opinioni siciliane più del ponte sullo Stretto di Messina. Ma Giorgia cara, bastava chiedere a noi! Ti avremmo risposto che, generalmente (ma ogni regola ha le sue eccezioni) si dice arancina nella parte occidentale della Sicilia, e arancino in quella orientale. Ma, in effetti, era comunque più giusto non far torto a nessuno, da Nord a Sud e da Est a Ovest (sono comunque tutti Italiani, perbacco!). E dunque eccola lì, con un bellissimo post dall’aria bipartisan.

Sia chiaro, cara Giorgia: noi non vogliamo dare l’impressione di esserci accaniti. Noi, più che concentrarci sulle sciocchezze, vogliamo davvero cercare di capire i tuoi contenuti. Oppure, ignorarli del tutto, visto che come ti abbiamo detto ci occupiamo solo di cibo, noialtri. Quindi, saremo tutti d’accordo che non sia il caso, domani o in futuro, di darci dell’altro lavoro da fare.