di Manuela 4 Febbraio 2021
asiago

Dopo i numeri in positivo del Gorgonzola Dop, arrivano i dati relativi anche all’Asiago Dop: nel 2020 la produzione ha registrato una crescita del +11%, con consumi aumentati del +2,2%.

A fornire questi dai è il Consorzio Tutela Formaggio Asiago. Come anticipato, si parla di una produzione aumentata dell’11%, con consumi in salita del +2,2% a volume e del +3,4% a valore. E questo nonostante la pandemia da Coronavirus.

La crescita si è resa possibile grazie al lavoro di tutti i soci del Consorzio: è grazie a essi se sul mercato sono riuscite ad arrivare 1.427.456 forme di Asiago Dop fresco (segnando il +6% rispetto alle forme prodotte nel 2019, anche se pure l’anno scorso si è registrata una crescita del prodotto) e 306.241 forme di Asiago Dop stagionato (in questo caso l’incremento rispetto all’anno precedente è stato del +42%). Tali forme sono state messe in vendita sia nei negozi specializzati che nei punti vendita del retail che sulle apposite piattaforme online dedicate all’e-commerce.

Fiorenzo Rigoni, presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago, ha dichiarato che nel 2020 hanno affrontato un anno difficile, impegnandosi a rispondere responsabilità alle richieste dei consumatori. Per quanto riguarda il 2021, grazie anche alle novità inserite nell’apposito disciplinare di produzione, cercheranno di lavorare seguendo le nuove prospettive del mercato, non scordandosi poi di valorizzare e tutelare tutti gli aspetti che distinguono questa specialità veneta-trentina.