di Manuela 3 Settembre 2019
Rigoni di Asiago

Lo studio di Pambianco Strategie di Impresa sui fatturati ha stilato la classifica 2018 per fatturato delle aziende biologiche che hanno incassato di più lo scorso anno. Si è così visto che nel 2018 l’incasso complessivo è stato di più di 400 milioni di euro per quanto riguarda le dieci aziende leader nel settore, con una crescita del +14% dei consumi bio nel 2018, soprattutto nei primi sette mesi dell’anno e nella sola GDO – Grande Distribuzione Organizzata (secondo dati forniti dall’Osservatorio Sana).

Ma quali sono le aziende biologiche che hanno fatturato di più nel corso del 2018? Ecco la classifica:

  1. Rigoni di Asiago: 112,5 milioni di ricavi
  2. Alce Nero: 74,3 milioni di ricavi
  3. Brio: 73,5 milioni di ricavi
  4. Damiano: 45 milioni di ricavi (azienda siciliana specializzata nella trasformazione della frutta secca bio)
  5. Probios: 25 milioni di ricavi (alimenti biologici vegetariani)
  6. Natura Nuova
  7. Sarchio
  8. Scaldasole
  9. Germinal Italia
  10. Poggio del Farro

La Rigoni di Asiago, dunque, si classifica come azienda leader italiana nel settore del biologico. Alce Nero, invece, ha visto un incremento del 2%, mentre Brio dell’11,5%. Da segnalare la notevole crescita dell’azienda Poggio del Farro: questa azienda con sede a Fiorenzuola, provincia di Firenze e specializzata, lo dice il nome stesso, in alimenti bio a base di farro ha avuto una crescita di quasi il 20%.