di Manuela 15 Marzo 2021
bacche goji

Richiamo multiplo sul sito Salute.gov: sono stati ritirati dal commercio diversi lotti delle Bacche di Goji di Manusol e delle Bacche di Goji di Manuzzi a causa di un rischio chimico. Anche in questo caso, come nel Misto Frutti Rossi, la data di pubblicazione dell’allerta sul sito è di un paio di giorni fa, mentre le date degli effetti controlli sugli avvisi di richiamo sono quelle del 5 marzo 2021.

In tutti i lotti sia il nome della ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto coinvolto nel richiamo è commercializzato, sia il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore, sia il nome del produttore è Manuzzi srl, con sede dello stabilimento in via Vilfredo Pareto 175 a Cesena (FC).

Quello che cambia, oltre al numero dei lotti di produzione, è la denominazione di vendita dei prodotti interessati dai richiami:

  • Bacche di Goji 28x50g Manusol, marchio del prodotto Manusol: numero del lotto di produzione 2011305, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 marzo 2021, unità di vendita da 50 grammi
  • Bacche di Goji 28x50g Manusol, marchio del prodotto Manusol: numero del lotto di produzione 2021106, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 maggio 2021, unità di vendita da 50 grammi
  • Bacche di Goji, marchio del prodotto Manuzzi: numero del lotto di produzione 2012408, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 marzo 2021, unità di vendita da 65 grammi
  • Bacche di Goji, marchio del prodotto Manuzzi: numero del lotto di produzione 2022111, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 maggio 2021, unità di vendita da 225 grammi

In tutti questi casi il motivo del richiamo è un rischio chimico. Su segnalazione del fornitore della materia prima, infatti, i lotti sopra indicati non sarebbero risultati idonei al consumo a causa del superamento dei limiti di legge consentiti per la sostanza attiva Carbofuran (0,049 +/- 0,025).

Nelle avvertenze si richiede di sospendere o ritirare dalle vendite i lotto indicati prima e di dare notizia di eventuali esaurimenti dei lotti in questione. Ovviamente se si hanno in casa questi specifici lotti, non devono essere consumati.

1