di Manuela 5 Novembre 2020
noci di cocco

A quanto pare a Bali gli studenti dell’istituto alberghiero in difficoltà economica a causa dell’emergenza Coronavirus, potranno pagare la retta scolastica utilizzando le noci di cocco.

La scuola ha deciso di accettare tale sistema di pagamento per aiutare le famiglie dei ragazzi in difficoltà.

La scuola alberghiera in questione è la Venus One Tourism Academy. Diversi studenti non riuscivano più a pagarsi la retta. Così l’istituto, al posto di perdere degli studenti, ha deciso di trovare una via alternativa: le famiglie degli studenti che si trovano in difficoltà economica a causa della pandemia potranno pagare con le noci di cocco al posto dei soldi.

Wayan Pasek Adi Putra, il direttore dell’istituto alberghiero, ha spiegato che le tasse scolastiche erano suddivise in tre rate: la prima del 50%, la seconda del 20% e la terza del 30%. Vista la pandemia, però, hanno deciso di essere più flessibili per quanto riguarda i metodi di pagamento. Essendo che la scuola, fra le altre cose, produce anche olio di cocco, ecco che hanno permesso agli studenti di pagare la retta tramite le noci di cocco.

Ma non solo: oltre alle noci di cocco possono essere usate anche foglie di centella asiatica e di moringa che la scuola utilizza per creare prodotti igienici a base di erbe. Questi prodotti, come l’olio di cocco, vengono poi venduti dalla scuola per ottenere fondi per mandare avanti la didattica.

Questo sistema è attivo sin da marzo scorso e diversi studenti hanno deciso di optare per questa soluzione, affinando così anche le loro capacità imprenditoriali.

1