Bar Candela: a Madrid chiude dopo 40 anni lo storico locale del flamenco

Purtroppo dopo ben 40 anni di attività, chiude a Madrid il Bar Flamenco, storico locale dedicato al flamenco.

Candela Bar

A Madrid, dopo ben 40 anni di attività, chiude il Bar Candela, lo storico locale del flamenco. Situato nel quartiere Lavapies della capitale spagnola, ha chiuso definitivamente i battenti lo scorso settimana.

Fondato da Miguel Aguilera Fernandez, meglio noto come Miguel Candela, il seminterrato del bar era diventato leggendario a causa degli artisti di flamenco che si recavano qui, da tutta la Spagna, per esibirsi e crescere dal punto di vista artistico.

Fra questi artisti annoveriamo José Manuel Gamboa, chitarrista, scrittore e produttore che ha ammesso che negli anni Ottanta trascorreva più tempo nel locale che a casa. Anche il chitarrista Gerargo Nunez era passato dal Candela e ricorda che tutti i chitarristi e gli artisti di flamenco di Madrid prima o poi sono passati dal locale. Idem dicasi anche per gli artisti di passaggio.

candela

Nel seminterrato a forma di grotta, fino alle 6-7 del mattino si tenevano veri e propri concerti. Inoltre veniva utilizzato anche come sala prove: qui i ballerini e i musicisti venivano a provare e a dare lezioni di danza e chitarra, senza che Miguel Candela gli chiedesse mai di pagare. Il ballerino di flamenco Joaquin Grilo, per esempio, aveva anche la chiave del bar: in questo modo poteva entrare la mattina per fare le prove.

Secondo Gamboa, il flamenco che abbiamo oggi è dovuto in gran parte al Bar Candela. Altri nomi noti passati di qui sono quelli del cantante Enrique Morente e del chitarrista di Granada, Pepe Habichuela. Quando si trovava a passare da Madrid, poi, anche il chitarrista Paco de Lucia non mancava mai di sostare al Candela per festeggiare il compleanno.

Da qui, poi, transitavano spesso anche artisti della scena jazz, maggiormente concentrata nei locali vicini come il Café Central e il Café Berlin. Persino il regista Pedro Almodovar spesso faceva tappa qui.

Sempre a tema di chiusure, a Roma dopo 22 anni chiude la Locanda dei Girasoli, ristorante che valorizzava le disabilità.