Bar e pub in UK a maggior rischio di contagio a causa dei clienti ubriachi

Secondo i dati di un documento dell'Università di Stirling, in UK in bar e pub ci sarebbero maggiori rischi di contagio da Coronavirus a causa dei clienti ubriachi che non rispettano il distanziamento.

pub

In UK pare che ci sia un maggior rischio di contagio da Coronavirus in bar e pub a causa dei clienti ubriachi. Perché? Semplice: non rispettano la distanza di sicurezza.

Ci sono preoccupazioni nel Regno Unito per l’imminente finale degli Europei 2020: la riduzione delle restrizioni e il contestuale aumento di casi di positività potrebbe creare ulteriori rischi in pub e bar dove la gente si radunerà per vedere la partita.

I dati rivelati dall’Imperial College di Londra hanno spiegato che, in questo periodo, gli uomini hanno il 30% in più di probabilità di infettarsi e questo perché, probabilmente, ci sono più uomini che si radunano per guardare le partite.

La cosa sarebbe confermata anche da un documento che era stato pubblicato dall’Università di Stirling nel corso del dicembre 2020. Qui i ricercatori inviati nei pub avevano spiegato che in una minoranza di bar c’erano rischi potenzialmente significativi di trasmissione di Covid-19. E questi rischi aumentavano con i clienti ubriachi: questi, infatti, non rispettano il distanziamento e si avvicinano di continuo ad altre persone.

A questo bisogna poi aggiungere il rischio derivante dal personale stesso che si sporge per servire cibo o bevande senza indossare la mascherina.

Alla luce di tutti questi fatti Michael Head, ricercatore senior dell’Università di Southampton, ha ricordato a tutti le basi del controllo delle infezioni:

  • guardare la finale in uno spazio ventilato o all’aperto
  • indossare sempre la mascherina
  • mantenere le distanze dalle altre persone
Potrebbe interessarti anche