di Valentina Dirindin 23 Novembre 2020
giuseppe conte conferenza stampa

Oltre a ipotizzare le regole per un cenone natalizio in sicurezza, il governo sta provando a studiare la possibilità di riaprire bar e ristoranti per il periodo natalizio, consentendo così agli esercizi commerciali di fare un po’ di cassa in un periodo cruciale per l’andamento dell’economia.

Un nuovo Dpcm, attualmente allo studio del governo, potrebbe dunque prevedere regole meno rigide in vista del Natale, e si ipotizza per esempio la possibilità di una riapertura di bar e ristoranti anche la sera, ma sempre con massimo 4 persone al tavolo. Questo nelle zone gialle, anche se un’altra delle ipotesi è – nel caso in cui i dati lo permettano – l’inserimento di tutta l’Italia in una macro zona gialla, almeno durante il periodo delle festività. Se così non fosse, la riapertura di bar e ristoranti potrebbe riguardare solo alcune regioni, dal momento che il ministro della Salute Roberto Speranza ha già detto chiaramente di essere contrario alla riapertura dei ristoranti e dei bar nelle zone arancioni. Non sarà un “liberi tutti”, di certo, come ormai amano ribadire i vertici decisionali.

“Saremo molto severi, non possiamo permettere che si riveda il film dell’estate”, ha detto l sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa. Ma forse, a partire dal 3 dicembre, bar e ristoranti avranno la possibilità di rivedere la luce, almeno per un po’, e di provare a salvare il fatturato dell’anno.

[Fonte: Il Corriere della Sera]

1