di Valentina Dirindin 17 Ottobre 2020
alberto cirio regione piemonte

Nuova ordinanza nella Regione Piemonte che riguarda anche gli obblighi per bar e ristoranti. Come successo anche in Regione Lombardia, il presidente Alberto Cirio specifica ulteriormente le norme anticoronavirus imposte dal DPCM nazionale, nel tentativo di arginare il diffondersi dell’epidemia in un territorio già fortemente colpito dalla prima ondata.

Le nuove ordinanze della Regione Piemonte, firmate dal presidente nel pomeriggio del 16 ottobre saranno valide fino al 13 novembre 2020. Due gli aspetti che coinvolgono il settore della ristorazione nello specifico. Da un lato le nuove ordinanze piemontesi impongono il divieto di vendita di alcolici dopo le ore 21 in tutte le attività commerciali, escluso il servizio di consumazione al tavolo negli esercizi di ristorazione.

Dall’altro, il presidente Cirio ha voluto ribadire l’importanza nella collaborazione di ristoratori e clienti nell’attività di contact tracing dei casi positivi: la nuova ordinanza quindi ribadisce e specifica l’obbligo per i ristoranti di tenere un registro quotidiano delle presenze e dei contatti di tutti i clienti che usufruiscono del servizio al tavolo.

Dalla mezzanotte tra sabato 17 e domenica 18 ottobre, inoltre, con questa nuova ordinanza viene prevista sul territorio della Regione Piemonte la chiusura notturna di tutte le attività commerciali al dettaglio (da mezzanotte alle 5), fatta salva l’attività delle farmacie.