di Manuela 19 Agosto 2020
carabinieri

Non si fermano i controlli a Barcarello: qui un chiosco ha occupato la strada con tavolini e sedie, sprovvisto però delle necessarie autorizzazioni per poterlo fare. E’ stato così multato e denunciato. In questi giorni i controlli a Barcarello sono più serrati del solito.

Tutto a causa del fatto di cronaca che ha visto una giornalista (e un’amica intervenuta per aiutarla) aggredita mentre riprendeva lo sgombero degli accampamenti in spiaggia (vietati) da parte delle forze dell’ordine. Ma torniamo al nostro chiosco. Il proprietario, un uomo di 49 anni, aveva deciso di ampliare lo spazio del suo chiosco lungomare mettendo sedie e tavolini in strada. Peccato solo che non avesse le necessarie autorizzazioni per farlo. Se è vero che a causa delle norme anti diffusione Coronavirus, è stato aumentato lo spazio all’esterno per i locali, è anche vero che bisogna richiedere e ottenere l’autorizzazione per averlo.

Così sul luogo sono arrivati sia i Carabinieri che la Polizia Municipale: gli agenti hanno controllato la situazione e hanno denunciato il proprietario del chiosco con l’accusa di invasione di terreni (in aggiunta la sua attività era sprovvista anche della segnalazione certificata di inizio attività). Inoltre hanno poi provveduto a comminare una sanzione economica del valore totale di 6mila euro.