di Valentina Dirindin 17 Giugno 2020
torino

A Torino per fare spazio alla movida e alleggerire gli assembramenti si bloccano alcune strade al traffico, consegnandole ai dehors.

L’esperimento, che partirà per questo weekend, prevede la pedonalizzazione di una zona intorno a piazza Vittorio, il luogo dove più si sono ritrovati i Torinesi nel post-lockdown per un aperitivo o una bevuta in compagnia. Si chiuderà dunque al traffico un tratto di strada lungo il Po, a partire dalla piazza e fino a corso San Maurizio, che i locali potranno occupare con tavolini e sedie.

Più spazio a chi beve con gli amici, dunque, sperando che questo possa aiutare a scongiurare nuovi assembramenti. Non pare infatti siano bastate le leggi anti-movida annunciate in tutto il Piemonte dal presidente della Regione Alberto Cirio per scoraggiare i cittadini dall’affollare le vie e le piazze del centro.

Le strade in questione saranno chiuse per la serata consentendo l’accesso da tre varchi di ingresso, presidiati da personale di vigilanza privata di cui saranno responsabili gli stessi esercenti: saranno loro a contingentare gli accessi e a vigilare sul rispetto delle norme di sicurezza previste. Per garantire la tranquillità dei residenti, inoltre, musica spenta prima della chiusura e vigilanti e agenti della polizia locale che rimarranno a monitorare la zona anche oltre l’orario di chiusura, anche per consentire ad Amiat di ripulire le strade in tranquillità.

[Fonte: La Repubblica]