di Marco Locatelli 7 Ottobre 2020

Dopo Parigi un’altra capitale europea inasprisce le misure di contenimento della pandemia da Coronavirus: a Berlino è stato imposto il coprifuoco a ristoranti e bar.

Il Senato berlinese ha disposto ieri la chiusura bar e ristoranti nella fascia oraria fra le ore 23.00 e le 6.00. A fare eccezione saranno solamente i benzinai con bar, che tuttavia non potranno vendere alcolici di notte.

La nuova misura arriva in seguito alla crescita dei casi nella capitale teutonica. Altre misure prevedono il divieto di incontro con più di cinque persone, sempre fra le 23 e le 6, mentre alle feste private al chiuso non saranno ammesse più di 10 persone contro le 25 ammesse sinora.

Nelle ultime 24 sono stati 301 i casi nella capitale tedesca, diverse le zone a rischio nella città come il Lander Schleswig Holstein e alcuni quartieri come Mitte.

A livello nazionale, nelle ultime 24 ore il bollettino parla di 2.828 infezioni, 16 decessi e 449 persone in terapia intensiva.