di Manuela 3 Luglio 2019
Beyond Beef

Beyond Meat lancia Beyond Beef, la carne macinata finta con cui è possibile fare di tutto, dalle polpette agli hamburger, fino anche ad arrivare a svariati ripieni. Era solo questione di tempo prima che Beyond Meat lanciasse un nuovo prodotto, visto il successo ottenuto nel settore della plant based meat con il suo Beyond Burger. In realtà Beyond Beef è già disponibile negli Stati Uniti dalla scorsa settimana.

Esattamente come il suo predecessore, questa carne di manzo non carne di manzo cerca di replicare alla perfezione (forse) aspetto, consistenza, marezzatura e sapore della carne macinata di manzo. Rispetto al Beyond Burger, però, la Beyond Beef tende ad essere più versatile: può essere usata per creare più ricette. Proprio per questo motivo, sul sito di Beyond Meat è stata ideata un’apposita sezione dedicata alle esse, dove i consumatori possono trovare nuove idee per cucinarla.

Ma che cosa contiene esattamente Beyond Beef? Visto che non contiene soia, OGM e glutine (ed è pure certificata Kosher), ci si potrebbe giustamente chiedere cosa ci abbiano messo dentro. E’ il sito ufficiale di Beyond Meat a darci una risposta, ecco gli ingredienti di Beyond Beef:

  • acqua
  • proteine di piselli (il sito mette in guardia le persone con gravi allergie ai legumi, allergie che comprendono anche le arachidi)
  • canola oil
  • olio di cocco
  • proteine del riso
  • aromi naturali
  • burro di cacao
  • proteine di fagioli
  • metilcellulosa
  • fecola di patate
  • estratto di mela
  • sale
  • cloruro di potassio
  • aceto
  • succo concentrato di limone
  • lecitina di girasole
  • polvere di melograno
  • estratto di succo di barbabietola (per il colore)

Per quanto riguarda i valori nutrizionali, considerata una porzione da 4 once (circa 113 grammi), abbiamo:

  • calorie: 250
  • grassi totali: 28% (18 g)
  • grassi saturi: 30% (6 g)
  • grassi trans: 0 g
  • colesterolo: 0 g
  • sodio: 16% (390 mg)
  • potassio: 6% (300 mg)
  • carboidrati totali: 1% (3 g)
  • fibra: 8% (2 g)
  • zuccheri: 0 g
  • proteine: 40% (20 g)
  • vitamina A: 0%
  • vitamina C: 0%
  • calcio: 8%
  • ferro: 25%

Interessanti anche le istruzioni di cottura raccomandate. Pur sostenendo che si possa utilizzare per sostituire il manzo in qualsiasi ricetta, in realtà la Beyond Beef non può essere né fritta né bollita (che si squagli?), ma solo cucinata in padella o grigliata.

Ovviamente Ethan Brown, CEO di Beyond Meat, è entusiasta di questo nuovo prodotto: il macinato di manzo vegetale (ma lo si può ancora definire macinato di manzo visto che di manzo non c’è neanche l’ombra?) è maggiormente versatile. Tuttavia qualche nota negativa (al di là appunto delle varie considerazioni sul fatto che sia manzo non manzo), c’è. Il prezzo, infatti, non è certo economico: negli Stati Uniti il Beyond Burger costa circa 3 dollari, il che vuol dire più di 26 dollari al chilo. Molto probabilmente anche il Beyond Beef costerà altrettanto, quindi difficile che possa veramente diventare nazional popolare nel carrello della spesa.