di Manuela 26 Novembre 2020
birra

Per quanto riguarda la birra, le preferenze sui diversi tipi variano a seconda dell‘area geografica in Italia. A dirlo sono i dati di vendita di Doppio Malto: tramite essi ha mappato il consumo della birra su tutto il territorio nazionale, scovando differenze significative.

Per esempio, considerando il suo catalogo online, pare che gli italiani preferiscano nell’ordine:

  1. IPA a gradazione alcolica leggera
  2. English Ale di carattere forte e ad alta fermentazione
  3. Pils a bassa fermentazione

Tuttavia, se si vanno a vedere i dati inerenti le differenti regioni geografiche italiane, ecco che salta fuori che nel Nord e sulle isole si preferisce l’IPA a gradazione alcolica leggera, mentre al Sud si beve di più la Lager chiara non filtrata. Al centro, invece, va per la maggiore l’English Ale ad alta fermentazione.

Considerando che secondo l’ISTAT un italiano su due beve birra (con percentuali maggiori al centro, qui si arriva al 53% contro il 51% del Nord e il 49% del Sud e delle isole), ecco che Doppio Malto ha stilato anche la classifica delle regioni dove si beve più birra:

  1. Lombardia
  2. Emilia-Romagna
  3. Sardegna

Per quanto riguarda le birre più consumate a seconda dell’area geografica, ecco la classifica:

Nord

  1. Summer (13,7%): IPA a gradazione alcolica leggera
  2. Oak (12,7%): Pils chiara e con sapore fresco
  3. Bitter (12,4%): birra amara con alto IBU con cinque luppoli americani

Centro

  1. Stone (16,3%): sapore deciso, note dolce di malto
  2. Summer (15,4)
  3. Zingi (11,5%): ginger Ale dal sapore speziato

Sud

  1. Leila (19,8%): Lager a bassa fermentazione
  2. Summer (13%)
  3. Mahogany (11,5%): IPA agrumata

Isole

  1. Summer (16,5%)
  2. Bitter (12,9%)
  3. Stone (12,4%)

A proposito di IPA: lo sapevate che esiste quella speciale dedicata a The Last of Us 2?