Birra: nel 2020 il settore ha perso circa 1,4 miliardi di euro

Il settore della birra nel 2020 ha perso circa 1,4 miliardi di euro. E la timida ripresa del 2021 non basta a sanare le perdite.

birra

Una ricerca presentata dall’Osservatorio Birra e realizzata da Althesys parla chiaro: il settore della birra nel corso del 2020 ha perso circa 1,4 miliardi di euro e circa 15mila posti di lavoro in tutta la filiera, con particolare riferimento all’Ho.Re.Ca.

I dati si riferiscono all’andamento del settore durante il 2020 e i primi sei mesi del 2021, funestati dall’epidemia da Covid-19. L’anno scorso il settore della birra ha registrato un -15% del Valore condiviso, un -8% della produzione della birra e un -9,6% dell’occupazione (anche Assobirra ha parlato di perdite da 1,6 miliardi di euro nel 2020).

birra

In realtà durante i primi sei mesi del 2021 c’è stata una certa ripresa rispetto al medesimo periodo dell’anno passato, ma non sufficiente per superare il crollo del -22% del periodo di gennaio-giugno 2020. Nel 2021 sono stati recuperati 635 milioni di euro, ma andando a fare il confronto con il primo semestre del 2019, si è ancora sotto di 249,2 milioni di euro.

La maggior parte delle perdite, prevedibilmente, si è concentrata nel canale del fuori casa, comprensivo di bar, pub, ristoranti e pizzerie: qui si parla di perdite provocate dal Covid-19 di -1.639 milioni di euro. Tuttavia non è che gli italiani abbiano disdegnato del tutto la birra durante i vari periodi di lockdown e restrizioni: sono, infatti, aumentati gli acquisti di birra nella GDO, passando da 1.364 milioni a 1.877 milioni di valore condiviso nel canale domestico.

Nonostante il crollo del canale Ho.Re.Ca., la birra rimane un comportato importante per quanto riguarda l’Italia alimentare: gli 8,1 miliardi di euro di valore condiviso creati dall’industria nella birra nel corso del 2020 rappresentano mezzo punto percentuale (più precisamente 0,49%) del PIL e il 60% del valore della produzione del settore delle bevande alcoliche.

Bisogna poi considerare che la filiera della birra ha portato nelle casse dello Stato 3.678 milioni di euro fra IVA, imposte varie e contributi sul reddito e sul lavoro. Inoltre questa filiera ha dato lavoro a più di 93mila famiglie, generando 2.381 milioni di euro di salari.