di Manuela 10 Giugno 2020
bologna

Succede a Bologna dove un bar, a causa dei continui assembramenti, si è beccato una sanzione diversa dalle solite: sarà costretto a chiudere alle ore 21 fino a fine novembre. Il bar in questione è il Massawa, in via Nicolò Dall’Arca alla Bolognina.

Dal punto di vista delle sanzioni, in questo lockdown siamo passati dalle grigliate abusive sui tetti e nei cortili dei condomini, alle multe per bar e locali che non rispettano le norme previste dalla riapertura. In particolar modo, in quest’ultimo caso, solitamente la sanzione va da una multa al gestore alla chiusura per tot giorni fino a un massimo di 30.

Ma per questo bar della Bolognina le cose sono andate in maniera diversa. L’assessore Alberto Aitini ha spiegato che tale misura si è resa necessaria perché gli agenti della Polizia Locale hanno segnalato il continuo ripetersi di situazioni di assembramento con urla e schiamazzi. Nonostante i richiami, gli assembramenti sono andati avanti, non rispettando in nessun modo le misure di distanziamento per evitare la diffusione del Coronavirus.

Alla luce di tutti questi fatti, si è deciso per un provvedimento diverso dai soliti: il bar dovrà chiudere tutti i giorni dalle ore 21 alle ore 6, fino al 30 novembre 2020. L’assessore ha poi ringraziato tutti quei bolognesi che hanno segnalato le criticità e ha avvertito tutti: alla Bolognina sono state segnalate altre attività, sono tenute sotto stretto controllo e se necessario si interverrà al bisogno.