di Marco Locatelli 6 Aprile 2020

Ormai in tutta Italia fioccano piccole iniziative di solidarietà legate al cibo sulla falsa riga del “Panaro soldiale napoletano”, ad esempio a Milano con le sue “ceste sospese”, oppure a Roma dove alcuni commercianti hanno appeso delle buste con prodotti alimentari sui colonnotti dei marciapiedi. Ora ad aggiungersi alla lista anche Brescia.

Lungo le vie di Ghedi, paese in provincia di Brescia, sono infatti comparse sedie o panchette sopra le quali sono stati affissi piccoli cartelli che recitano: “Sei in difficoltà? Prendi quel che ti serve, se hai bisogno piglia pure”. Ed ecco allora che “chi può” ha lasciato (per chi “non può”) pacchetti di pasta, bottiglie di passata di pomodoro e tanto altro ancora.

La modalità di consegna dei generi alimentari attraverso sedie o piccoli tavolini improvvisati lungo le vie dei paesi è stata lanciata a Piacenza (vedi foto), nata da un’idea di Domenica Scimonelli, catanese di originie ma residente a Piacenza da diversi anni.

(Fonte Immagine: Libertà.it)