Caffè: il gruppo Ekaf punta sull’eCommerce e acquisisce Frhome

Ekaf, proprietaria di Cellini Caffè, ha acquistato la maggioranza di Fhhome, azienda cresciuta nel settore eCommerce.

Caffè

Una svolta internettiana quella di Ekaf SpA, società proprietaria dell’azienda genovese Cellini Caffè, che ha di fatto appena annunciato l’acquisto di una quota di maggioranza di Frhome, azienda italiana fondata nel 2016 che ha trovato nel contesto dell’eCommerce una fertile opportunità di crescita, tanto da essere riuscita a occupare una posizione di estremo rilievo, tanto nel nostro caro vecchio Stivale quanto all’estero, con il marchio ilcaffeitaliano. Stando a quanto lasciato trapelare l’intera operazione commerciale ha come primo scopo quello di fungere da “catalizzatore” per li sviluppo del sopracitato marchio Cellini, che avrà modo di declinare la propria crescita soprattutto attraverso il florido canale dell’online.

Un’operazione che punta su sostenibilità e innovazione

caffè

Canale dell‘online che naturalmente si presenta come “acceleratore” ideale: come già accennato Frhome può fare affidamento su di una posizione forte, e l’intero contesto è ormai da anni caratterizzato da alti tassi di crescita oltre a essere famoso come determinante per far ampliare il più possibile la propria platea di consumatori. L’idea che ha mosso l’operazione, d’altronde, pare proprio che sia questa: unire il know-how e le capacità digitali di alto livello dei soci fondatori di Frhome, Gianmarco Lanese e Vincenzo Nicolosi (che per di più rimarranno alla guida dell’azienda), all’expertise di torrefazione e commerciale di Ekaf.

“Il piano industriale sviluppato insieme ad Ekaf è molto stimolante e di enorme portata” ha commentato a tal proposito l’amministratore delegato di Frhome, Gianmarco Lanese. “È una sfida che accogliamo con l’entusiasmo che ci contraddistingue. Questa operazione rappresenta una tappa fondamentale per il nostro percorso: abbiamo lanciato il nostro progetto proprio per poter affrontare opportunità come questa”.

Il focus, in altre parole, giace su due parole chiave – sostenibilità e innovazione. “Questa operazione rientra nella strategia di sviluppo di Ekaf e della marca Cellini” ha aggiunto Giorgio Boggero, Amministratore Delegato di Ekaf “Aumentandone la notorietà e il trial e portando i nostri eccezionali caffè nelle tazzine di migliaia di nuovi consumatori, in Italia e all’estero”.

Ma questo non è l’unico colpo di mercato nel settore del caffè: appena una manciata di giorni fa, infatti, Illy ha annunciato per vie ufficiali l’acquisto di Achillea, società Benefit con sede in provincia di Cuneo specializzata nella produzione di succhi di frutta, soft drinks e altri prodotti spalmabili a base di frutta 100% bio – un affare che ha permesso alla famiglia Ponti (che per l’appunto possiede Achillea) di entrare nel Polo del Gusto con una quota fino al 2,5%.