di Valentina Dirindin 30 Aprile 2020
vissani flash mob

Lo chef Gianfranco Vissani aderisce al flash mob di “Risorgiamo Italia”, e consegna simbolicamente le chiavi del suo ristorante al Sindaco di Baschi. L’azione del cuoco, celebre per le sue prese di posizione spesso senza mezzi termini, è un atto simbolico, fatto insieme a una piccola delegazione “in rappresentanza delle Aziende che hanno aderito”. Così Vissani, munito di mascherina e guanti, ha consegnato chiavi e una lettera di rivendicazioni da parte dei ristoratori della zona al sindaco Damiano  Bernardini, che ha letto in diretta Facebook la missiva ricevuta.

Il tutto infatti è stato documentato tramite i canali social dello chef, umbro. L’idea era dare “un segno positivo alla nostra Italia, a coloro che ci amano”, ma contemporaneamente anche “parlare con forza al Governo, che ci deve ascoltare”.

Vissani ha così aderito al falsh mob organizzato dalla rete Risorgiamo Italia che, nonostante le poche aspettative da noi tempo fa raccontate (e derivate dalla non clamorosa partecipazione alla pagina Facebook del movimento) ha in realtà mosso moltissime realtà della ristorazione in tutta Italia, che si sono adoperate in vario modo per denunciare la mancanza di risposte da parte del Governo sulla situazione d’emergenza in cui si trova il settore della ristorazione e, più in generale, dell’Ho.Re.Ca.