Chef José Andrés sfama migliaia di migranti al confine con il Texas

In Texas è in corso una tragedia umanitaria, con migliaia di migranti provenienti per lo più da Haiti che provano a entrare negli Stati Uniti: sul posto c'è l'organizzazione no profit dello chef José Andrés.

José Andrés - immagine Facebook

L’organizzazione no profit culinaria internazionale dello chef José Andrés, World Central Kitchen, è all’opera per sfamare migliaia di migranti al confine con il Texas.

Si tratta di richiedenti asilo – principalmente provenienti da Haiti – il cui numero sta crescendo rapidamente nelle ultime settimane: così lo chef ha deciso di aprire un negozio per dare da mangiare alle persone bisognose che arrivano a Del Rio.

haiti-migranti

L’afflusso di persone che arrivano negli Stati Uniti ttraverso il Messico verso il Texas è in costante aumento quest’anno, a causa dei crescenti casi di disordini politici e disastri naturali dei paesi d’origine. La scorsa settimana, più di 14.000 migranti sono entrati nella città di Del Rio e le drammatiche scene del loro respingimento hanno fatto il giro del mondo. “Abbiamo immediatamente capito che lì c’era un’altissima necessità di aiuti umanitari”, ha spiegato Nate Mook, CEO dell’organizzazione no-profit capitanata dallo chef José Andrés.

“E l’abbiamo portata nel modo che sappiamo fare: portando cibo, acqua e cercando di fare in modo che nessuno abbia fame”. Dal 2018, World Central Kitchen ha spesso lavorato lungo il confine, anche a Tijuana, El Paso/Ciudad Juárez, Matamoros e McAllen. Il team dell’organizzazione si sta ora coordinando con le autorità per sfamare tutte le persone che attualmente si trovano nei campi profughi improvvisati sotto il Del Rio International Bridge.

Potrebbe interessarti anche