Chef Simone Rugiati guiderà le cucine delle sale Wincity di Sisal

Simone Rugiati

Al Wincity Milano Diaz la Sisal ha annunciato una nuova collaborazione della durata di tre anni con lo chef Simone Rugiati: sarà lui a guidare le cucine delle sale Wincity Sisal di Milano, Roma e Firenze. Il tutto è stato confermato durante un aperitivo informale: chef Rugiati (che da poco è stato assolto dalle accuse di diffamazione contro il ristorante Sushi Su) dovrà rinnovare tutta la ristorazione del format Wincity, ma senza finire con lo stravolgerla del tutto e rispettando sempre i dettami della sostenibilità, della riduzione degli sprechi e della qualità, creando menu che rispetti il principio della stagionalità.

Chef Simone Rugiati guiderà le cucine del format Wincity

Simone Rugiati chef

Massimo Ingrassia, retail managing directori di Sisal, ha spiegato di essere orgoglioso e pieno di aspettative per questa collaborazione con lo chef Simone Rugiati (che, ricordiamo, ha anche partecipato in qualità di show chef a un’edizione de L’isola dei famosi). La scelta è ricaduta su Rugiati non solo per le sue competenze come chef, ma anche per fattori umani e personali visto che da sempre si è dimostrato essere una persona particolarmente sensibile alle tematiche sociali e ambientali.

Ingrassia sostiene che l’anima contemporaneamente innovatrice e sostenibile di Rugiati sia in perfetta linea con le idee di Sisal: grazie a questa collaborazione si potrà procedere verso un nuovo stadio della cucina e dell’intrattenimento di Sisal. L’obiettivo è, come sempre, quello di migliorarsi.

Dal canto suo Simone Rugiati ha ribadito che l’ingrediente viene prima dello chef. Per questo motivo le proposte del suo menu per il Sisal Wincity saranno al servizio del pubblico. La sua idea è quella di riportare un po’ di semplicità nei piatti, ma senza rinunciare per questo alla creatività, alla personalità e al gusto. Per fare questo cercherà di lavorare il meno possibile il prodotto in modo da rispettarne i valori nutrizionali, fargli esprimere al massimo le sue potenzialità, diminuendo gli sprechi in cucina e rispettando la stagionalità degli ingredienti.

Per fare ciò Rugiati proporrà piatti classici regionali, ma reinterpretati a modo suo. Questo perché lo chef ha notato che la clientela cambia totalmente in base alle zone in cui ci si trova. In realtà, i vari punti Wincity, dal punto di vista dell’aspetto, sembrano offrire tutti la stessa cosa, ma in realtà a seconda della location cambia anche il target. Per questo motivo cercherà di creare un menu che incontri i gusti di tutti. Per esempio, proporrà verdure fresche di stagioni, ma non toglierà mai alla sala di Roma l’amatriciana o alla sala di Milano il risotto.

Sisal vorrebbe riuscire a creare un’offerta che possa soddisfare il palato dei clienti durante tutta la giornata, in modo da rendere piacevole anche uno semplice snack.

simone rugiati