di Valentina Dirindin 2 Maggio 2020
Vincenzo De Luca

Cambiano ancora le regole sul cibo d’asporto in Campania, e le maglie imposte dal governatore della Regione Vincenzo De Luca si allargano ancora: a partire dal 4 maggio non ci saranno infatti più limiti d’orario.

Le nuove normative della Regione, come fa sapere lo stesso presidente anche sulla sua pagina Facebook, sono state redatte grazie all’aiuto di una task force (a cui ha contribuito anche lo chef Gennaro Esposito) e dei rappresentanti delle Camere di Commercio della Campania.

Il risultato è una nuova apertura all’attività di asporto, a partire dal 4 maggio, senza limitazioni orarie, e sulla base di queste norme:
1) Il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online;
2) il banco vendita sarà posto all’ingresso dell’esercizio commerciale;
3) i gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery;
4) è assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti;
5) il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.

“È un atto di fiducia sul senso di responsabilità di tutti”, spiega De Luca. “Rimane l’obbligo per ognuno di contribuire alla non diffusione dell’epidemia. Si farà alla fine della prossima settimana una verifica. Eventuali comportamenti errati porterebbero alla revoca di queste decisioni”, avverte infine il governatore della Campania.