ll Buonappetito – Colazioni da incubo in hotel, e non solo in Italia

C'è una cosa che collega gli hotel di tutta Italia, anzi di tutto il mondo: le colazioni da incubo. C'è un sacco di scelta nel genere cibo spazzatura. Non si potrebbe fare una sola cosa ma buona?

Stamattina mi son svegliato a Francoforte. Sono in Germania per una fiera, e come sempre capita nei giorni degli eventi gli alberghi costano il triplo del solito.

Ma io sono scaltro e ho trovato una chicca che vi giro immediatamente: qui come in mezzo mondo esiste una catena giapponese che si chiama Toyoko-Inn che è la regina del low cost. In pieno centro, una camera dignitosissima e pulita e ben tenuta costa 68 euro, circa un terzo di qualsiasi bettola vicino alla Messe.


Il Buonappetito: Le cose irrinunciabili della vita, o della colazione al bar

Fare colazione in vacanza è la cosa più bella del mondo


In questi 68 euro, e arrivo al punto, è compresa anche una ricca colazione a buffet. Ci sono appena stato. Potevo scegliere tra innumerevoli cose. Vado a memoria:

–uova sode spazzatura;
–uova strapazzate spazzatura;
–würstel spazzatura;
–salame spazzatura;
–mortadella spazzatura;
–un altro tipo di salame spazzatura;
–un altro tipo di mortadella spazzatura;
–del muesli spazzatura;
–dei corn flakes spazzatura;
–del succo d’arancia spazzatura;
–della macedonia spazzatura;
–una zuppa misteriosa spazzatura;
–dei pickles spazzatura;
–un cappuccino spazzatura;
–un caffè spazzatura…

Potrei andare avanti a lungo: c’era un sacco di scelta nell’ambito del genere “cibo spazzatura”.

Di fronte a questi tumuli di rumenta, ho pensato: ma diamine, non potrebbero dare una cosa sola, di quelle che vanno bene per quasi tutti – chessò, pane e marmellata – ma BUONA?

Poi ho ragionato: certo, non farebbe lo stesso effetto. Che diamine: viviamo nell’era dell’abbondanza, vogliamo tutto, tanto, subito e low cost.

Non è colpa dell’albergo, è colpa di noi clienti che pretendiamo di spendere poco, ci ammassiamo come galline e mangiamo qualsiasi pastone ci mettano nella mangiatoia.

E le galline, come ricordavano Cochi e Renato, non brillano per intelligenza.

Però di tanto in tanto possono uscire dal pollaio per guardare il mondo.

Io, personalmente, ora porto le mie zampine fuori e vado in una panetteria a beccare uno di quei dolci golosi che fanno qui in Germania. Ognuno si ribella a modo suo.

Luca Iaccarino Luca Iaccarino

12 Ottobre 2017

commenti (10)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar abi ha detto:

    La cosa che più detesto è trovare in 4 stelle il distributore di “succo d’arancia” che neanche allungando uno scaduto del discount potrei ottenere lo stesso risultato

    1. Avatar Paolo Parma ha detto:

      Molto meglio alcune colazioni in alberghetti a conduzione famigliare, sia all’estero che in Italia, ma sulla riviera romagnola si superano. Crostate casalinghe tutte le mattine !

  2. Avatar MAurizio ha detto:

    Mi manca un passaggio. Il giudizio sul cibo spazzatura e’ dato dopo l’assaggio di tutto ? Valutazione visiva ? Tipologia di alimento “a prescindere” (per i gusti mediterranei il wurstel a colazione non e’ il massimo) ?
    D’altro canto se spendi per una stanza di albergo 68 euro, colazione a buffet compresa, mi aspetterei di trovare latte a lunga conservazione in cartoni e merendine incellophanate. O no ?

  3. Avatar Lolli ha detto:

    Questa moda di frequentare il low-cost e volere i servizi di qualità è veramente seccante.

    Come quando leggi le recensioni di ostelli a 15€ a notte e trovi gente che si lamenta della struttura fatiscente o delle stanze piccole. Lo Sheraton è qui dietro eh.

    1. Avatar Giancarlob ha detto:

      Vengo da uno SHERaton e stamattina la colazione era a dir poco allucinate a cominciare da brioche quasi rinsecchite, frutta tagliata male con ananas che ancora aveva pezzi di buccia, macchinetta del caffè che non funzionava, tavoli indisponibili dopo il passaggio di un folto gruppo di americani e con i camerieri che con calma rassettavano….molto meglio L’ hotel da 50 euro dove almeno non ho alcuna aspettativa….

  4. Avatar Pier63 ha detto:

    Cochi e Renato aggiungono che la gallina è un animale buono; diventa ancora più buono se lo spenni lo cospargi di olio e lo scaldi nel forno. Com’è buona la gallina!
    Se vogliamo pagare in noccioline il pernottamento, ci metteranno in gabbie da scimmioni.

  5. Avatar Carmelo ha detto:

    In un albergo a Roma ho trovato il distributore di succhi di frutta, ma era un 3 stelle

  6. Avatar passapresto ha detto:

    Non faccio mai mai mai colazione in albergo, anche se è compresa sempre nel prezzo. E ne ho ben ragione, vedete?

  7. Avatar Mcop ha detto:

    Articolo assurdo. Lamentarsi perché in un albero low cost anche la colazione low cost è ridicolo. La settimana scorsa sono stato in Alto Adige in un bellissimo albergo e piango ancora al pensiero delle colazioni superlative che potevo fare. Ovviamente l’albergo costava. Ma non si ha mai niente con niente.

  8. Avatar ROSGALUS ha detto:

    Le colazioni in Hotel ?

    Difficile trovarne di decenti.
    Capita di rado.
    In Alto Adige può succedere .
    Talvolta buone colazioni si trovano magari in piccoli BB a conduzione familiare: trattasi tuttavia di rarita’ .