di Manuela 29 Aprile 2019
Salse: maionese

Se avete deciso di mangiare in maniera sana, fate attenzione alle salse. I condimenti e le nostre salse preferite contengono calorie nascoste. Lo ha rivelato la nutrizionista Fiona Tuck durante il Today Show. L’esperta ha spiegato che i nostri condimenti prediletti contengono calorie e zuccheri extra in quantità insospettabili, che andrebbero calcolati se si sta tendendo il conto delle calorie giornaliere.

In cima alla lista dei trasgressori abbiamo la maionese, ricca di grassi e calorie a causa dei grassi vegetali e di quelli derivanti dall’uovo. Una normale porzione di maionese apporta qualcosa come 147 calorie e 16 grammi di grasso. Ma la cosa peggiore sono tutti gli additivi che si trovano nascosti in essa (ovviamente si parla della maionese commerciale in questo caso).

Condimento per l’insalata? 77 calorie e 7 grammi di grasso. E anche qui potrebbero esserci additivi nascosti. Va un po’ meglio con la panna acida, abbiamo 70 calorie e 7 grammi di grassi a porzione. In aggiunta abbiamo, però, bonus come il calcio e le vitamine. La salsa sweet chilli, invece, apparentemente ha solo 36 calorie, ma ha 7 grammi di zuccheri. E la salsa di pomodoro? Conteggiate pure 23 calorie e 5 grammi di zuccheri.

Bocciata la salsa BBQ: ha 41 calore e ben nove grammi di zuccheri. E la salsa di soia? E’ vero che ha basso contenuto di zuccheri, ma una porzione apporta circa 1379 mg di sodio e otto calorie (100 ml di salsa di soia contengono 5586 mg di sodio). Praticamente con un cucchiaio di salsa di soia si è soddisfatto il fabbisogno giornaliero di sodio.

Come fare dunque? La nutrizionista non ha dubbi: per evitare queste calorie celate, bisognerebbe optare per condimenti e alternative naturali, come l’olio extra vergine di oliva, l’hummus o il succo di limone. Senape? Ottima in quanto la curcuma in essa contenuta ha azione anti infiammatoria. Tabasco? Promosso anche lui in quanto a basso tenore di calorie.