di Manuela 27 Marzo 2020
basilico

Torniamo a parlare di consegne a domicilio: a Genova è stato organizzato un servizio di delivery di basilico avanzato dai ristoranti. Essendo che i ristoranti, i bar e le pizzerie sono chiuse, il basilico prodotto nelle serre di Genova e dintorni, normalmente destinato ad essere vendute a queste attività, rischia di andare a male e di non essere venduto.

Per questo motivo alcune aziende agricole, fra cui le serre di Prelo, si sono organizzate e hanno dato il via a un servizio di consegne a domicilio di basilico in eccesso: il basilico in esubero viene venduto e portato a casa. A quanto pare l’iniziativa deve essere piaciuta parecchio ai genovesi perché i mazzetti di basilico fresco sono andati sold-out nel giro di pochissime ore. Fra l’altro il servizio di delivery è consentito dalla attuale normativa anti Coronavirus, anche la FIPE ha ribadito questo concetto.

Ma questa è solo una delle diverse iniziative messe in campo sul territorio. Per esempio la Cia Agricoltori Italiani ha proposto “I prodotti dal campo alla tavola”: si tratta di un modo per portare direttamente nelle case italiane i prodotti agricoli, in modo da limitare ulteriormente gli spostamenti. Sono circa 70 le aziende dlela Liguria che hanno aderito al progetto, l’elenco lo trovate sul sito dell’iniziativa. Ovviamente è garantita la consegna rispettando tutte le norme igienico-sanitarie individuate dal varie ordinanze.