di Manuela 7 Aprile 2020
dottori

Sviste in corso di Coronavirus: in Giappone diversi medici organizzano una cena insieme. Risultato? 18 infetti. Dal Giappone, sempre così rigoroso e preciso, non ce lo saremmo certo aspettato. Persino l’ospedale di appartenenza dei dottori in questione ha ritenuto opportuno chiedere scusa.

I medici in questione lavorano tutti al Policlinico universitario della Keio Gijuku University di Tokyo. Secondo quanto riferito dalla tv pubblica nipponica NHK, 40 dottorandi avrebbero deciso di tenere una cena tutti insieme, incuranti delle norme di comportamento suggerite per evitare la diffusione della Covid-19.

Solo che poi, il 31 marzo, uno degli specializzandi è stato trovato positivo al test. Per questo motivo, tutti e 99 i dottorandi dell’ospedale sono stati sottoposti a tampone: 18 sono risultati positivi al Sars-Cov-2.

E’ poi saltato fuori a posteriori che 40 medici si erano incontrati per una cena, ignorando del tutto le disposizioni dell’ospedale che aveva chiesto di evitare incontri e occasioni sociali come le cene. L’ospedale ha parlato di un comportamento imperdonabile da parte dei medici e ha presentato le scuse più profonde a tutti. Diciamo che da parte di chi doveva dare il buon esempio non ci si aspettano comportamenti irresponsabili del genere.

Comunque sia, anche qui da noi in Italia comportamenti del genere non mancano: è di qualche giorno fa la notizia di una grigliata di gruppo in un condominio di Padova.