di Valentina Dirindin 14 Novembre 2020

Lo chef del ristorante Casa Fiore a Torino, di cui è fan Cristiano Ronaldo, racconta qualche andettoto sul calciatore più famoso del mondo. Ronaldo è di casa in questo ristorante del centro di Torino, dove ha anche festeggiato, in compagnia della sua Gerogina, il suo trentacinquesimo compleanno, con tanto di auto di lusso in regalo all’uscita.

Lo chef ha dunque deciso di raccontare a Tuttosport qualche aneddoto divertente sul calciatore, come quando ha dovuto per forza di cose far aspettare quaranta lunghi minuti al calciatore della Juventus prima che si liberasse il suo tavolo.

Non colpa del ristoratore né dei clienti, a dire la verità, visto che Cristiano Ronaldo si era presentato con largo anticipo. Aveva prenotato un tavolo per tre, ma il locale era già pieno. Il ristoratore però non vuole perdere la prenotazione, e si arrangia, chiedendo “in prestito un tavolo al ristorante vicino” e posizionandolo in un angolino. Però, Cristiano, Georgina e il figlio si presentano addirittura alle 20, pur avendo prenotato alle 21.30. Panico. Eppure il calciatore non si scompone, e attende pazientemente che il suo tavolo si liberi. Attende per lunghi quaranta minuti.

“Lì ho capito che Ronaldo è prima di tutto un ragazzo per bene. Ho visto gente molto meno famosa di lui andarsene dopo cinque minuti e con arroganza”, ha detto il ristoratore. E, nonostante l’attesa, il calciatore deve essersi comunque innamorato del luogo, visto che da quel giorno “ha cominciato a venire mediamente una volta a settimana”.

[Fonte: Tuttosport]