di Manuela 24 Aprile 2020
Caffè Gambrinus

Torniamo a parlare di delivery a Napoli: il Caffè Grambrinus resta fermo e non riaprirà il 27 aprile. Il motivo? Nonostante l’ok della Regione Campania alla consegna del cibo a domicilio, per il Gambrinus è impossibile organizzarsi in così breve tempo.

In un’intervista rilasciata a Napoli Today, Antonio Sergio, titolare dello storico locale, ha spiegato che Gambrinus non aprirà il 27 aprile: non hanno le strutture adeguate. Ha specificato poi che il locale non ha mai fatto asporto su Napoli e organizzarlo in così poco tempo non è semplicemente possibile. Per questo motivo il Gambrinus attenderà ulteriore decisione del Governo, valutando di volta in volta se ci saranno le condizioni giuste. Per ora, però, il laboratorio rimarrà chiuso.

Secondo Antonio Sergio, poi, la Fase 2 che inizierà il 4 maggio, per quanto riguarda il settore della ristorazione, dovrebbe mettere in atto queste precauzioni:

  • distanza di sicurezza
  • utilizzo abbondante di disinfettanti (già fatto comunque anche prima del blocco totale quando attività come la loro poteva ancora lavorare)
  • diminuzione dei posti a sedere sia dentro che fuori
  • percorsi differenziati per entrata e uscita

Per quanto riguarda dipendenti e fatturato, tutto dipenderà dalle norme governative. Ovviamente Gambrinus cercherà di mantenere i livelli di occupazione con il numero più alto possibile di dipendenti. Per le perdite, invece, ipotizza una diminuzione del 50% del fatturato.

[Crediti | NapoliToday]