di Manuela 7 Aprile 2020
Taxi

Torniamo a Torino: per quanto riguarda il settore del delivery, è attivo il servizio di consegna a domicilio Wetaxi. Grazie a questo servizio e alla collaborazione con la cooperativa Taxi Torino, potranno essere consegnati direttamente a casa cibo, spesa e beni di prima necessità in modo da ridurre il numero di persone che escono da casa e bloccare la diffusione del contagio da Coronavirus.

Ma c’è una novità: proprio iniziando da Torino, Wetaxi ha previsto la nuova funzionalità multi-tappa. Grazie ad essa utenti e commercianti possono inserire fino a 4 tappe in un’unica corsa in modo da fare delivery e consegnare merce a più persone.

Aderendo poi all’ordinanza della Regione Piemonte, Wetaxi ha scelto per Torino la tariffa massima garantita, seguendo proprio le linee guida del decreto in merito alle fasce di prezzo.

Angelo Sabia, consigliere di Taxi Torino, ha parlato di un’opportunità in più di lavoro per i tassisti. Il cambio da passeggeri a merci è una testimonianza di come i tassisti torinesi siano pronti a innovarsi e adattarsi.

Ma come funziona? Semplice: bisogna entrare nell’app di Wetaxi (assicuratevi che sia aggiornata all’ultima versione), cliccare l’opzione “Spedizione con taxi” o sull’apposita icona e prenotare la chiamata del taxi indicando tratta, giorno e orario. Se volete inserire delle tappe intermedie nella medesima corsa, bisognerà cliccare su “Aggiungi tappa”: un’unica corsa può contemplare fino a 4 consegne.

La consegna avviene sempre a bordo strada e il pacco da trasportare non può superare le dimensioni del bagagliaio del taxi. Per il pagamento, si può agevolmente farlo dall’app tramite carta di credito, Satispay, PayPal e portafoglio ricaricabile in app, sempre nell’ottica di ridurre i contatti fisici e quelli col denaro.

Curioso come proprio a Torino venga attivato un servizio di delivery del genere, mentre venga vietato alle pasticcerie o ai ristoranti di fare del food delivery.