Diego Vitagliano apre una pizzeria a Roma

Diego Vitagliano approda anche a Roma: la sua pizzeria nella Capitale aprirà le porte al pubblico la prima settimana di febbraio.

diego vitagliano roma

Napoli, Pozzuoli e più recentemente anche Doha, in Qatar: no, non vi stiamo sfidando a una partita a Geoguesser, ma semplicemente elencando i luoghi in Diego Vitagliano ha già aperto una pizzeria: un elenco che presto si andrà ad arricchire di una apertura, la quarta complessiva per l’appunto, che andrà a inserirsi nella cornice della Capitale. Diego Vitagliano approda dunque a Roma, in altre parole, per aprire un nuovo locale in via Flaminia 525 (zona Corso Francia): le porte del locale si apriranno per la prima volta al pubblico durante la prima settimana di febbraio.

Diego Vitagliano a Roma: il menu e i dettagli

diego vitagliano pizza

Squadra che vince non si cambia, si è soliti dire, e di fatto il menu della nuova pizzeria non andrà ad allontanarsi particolarmente da quello delle aperture già citate: non mancheranno, tuttavia, alcune “incursioni” che si ispirano di più alla tradizionale locale come il supplì o quella che lo stesso Vitagliano ha battezzato “pizza rustichella”, simile a una pizza tonda romana. La misura e l’aspetto, in ogni caso, rimarranno quelli tipici della firma del pizzaiolo napoletano: un cornicione pronunciato che accompagna una pizza morbida, con un po’ di croccantezza, leggera e altamente digeribile.

LEGGI ANCHE Diego Vitagliano apre una pizzeria in Qatar, a Doha

Altri ingredienti? Impasto indiretto con prefermento di tipo 1 bio, lievitazione di 36 ore, alta idratazione e un bassissimo quantitativo di sale; con materie prime stagionali declinate secondo la tradizione (ma con ricche rivisitazioni moderne). Interessante notare poi la carta delle pizze, che lascia ampia spazio al senza glutine ed è strutturata in una divisione a sette categorie: ci sono Le Marinare, Le Margherite, Le Speciali – come la Pistadella (con fiordilatte di Agerola, mortadella Favola, pesto di pistacchio di Sicilia, olio evo) o la Parmigiana (con parmigiana di melanzane al forno, fiordilatte, olio evo e basilico) -, Le Old School, Le Rustichelle, Le Pizze Croccanti e Le Fritte e al Forno.

Come accennato il nuovo locale sorgerà in via Flaminia, all’interno di un grande palazzo cielo terra su due livelli: al primo piano trova spazio un grande bancone con isola bar e un giardino forte di 150 coperti; mentre al primo piano si trova una seconda grande sala e una terrazza per un totale complessivo di 320 coperti distribuiti in 650 metri quadri.

“Approdare nella Capitale per me è un vero onore, e volevo farlo proprio a inizio anno per far partire dalla grande questo 2023″ ha commentato Diego Vitagliano. “Sono appena rientrato da Doha dove ho ricevuto tanto amore dai qatarioti e dalle persone provenienti da tutto il mondo che si trovavano là per seguire le partite dei mondiali di calcio e che ne hanno approfittato per provare la mia pizza. Porterò tanta Napoli, perché per me far conoscere la pizza napoletana in Italia e nel mondo è una vera missione, ma non mancherà un po’ di tradizione romana”.