di Manuela 3 Luglio 2020
formaggio

Ancora un nuovo richiamo sul sito Salute.gov: questa volta è stato ritirato dal commercio un lotto di Divino – Formaggi Fratelli Carai. Sull’avviso di richiamo si legge che il motivo è un rischio microbiologico. Sul sito la data del richiamo è del 2 luglio 2020, tuttavia sull’avviso di richiamo la data riportata è quella del 2 giugno 2020.

La denominazione di vendita esatta del prodotto richiamato è Divino, il marchio del prodotto è Formaggi Fratelli Carai e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Azienda Agricola di Carai Giuseppe & C. s.s.a. Il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è CE IT 09 501, mentre il nome del produttore è sempre Azienda Agricola di Carai Giuseppe & C. s.s.a. con sede dello stabilimento in Podere Rimini 37, Volterra (PI), località Montemiccioli.

Il numero di lotto di produzione interessato dal richiamo è lo 080520 con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 26 settembre 2020. L’unità di vendita è quella relativa alle forme da circa 1,5 kg.

Il motivo del richiamo è la presenza di E. coli STEC in 25 grammi (non rilevati però sierogruppi 0157, 0111, 026, 0103, 0145, 0104:H4). Nelle avvertenze i consumatori sono pregati di non mangiare il prodotto in questione e di riportarlo subito al punto vendita di acquisto.