di Manuela 13 Maggio 2020
brindisi

Ancora un caso di locale aperto nonostante le norme anti Coronavirus. Questa volta spostiamoci a Domodossola: qui il gestore di un bar faceva brindisi e partecipava a un happy hour insieme ai suoi clienti, tutti rigorosamente senza mascherina e ben assembrati. Con l’ovvio risultato che il titolare ha ricevuto una multa e che il bar è a rischio chiusura.

Tutto è accaduto sabato sera a Domodossola. La polizia municipale ha scoperto un barista del centro storico che stava tranquillamente versando da bere a dei clienti in piedi sulla porta del locale. Nessuno aveva le mascherine di protezione e nessuno manteneva la distanza minima di sicurezza.

In aggiunta è anche stato fatto un bel brindisi durante questo happy hour illegale per celebrare il ritorno della libertà. I poliziotti hanno poi anche notato che il barista, pure lui senza guanti e mascherine, si avvicinava ai clienti per prendere i soldi e dare il resto.

Un comportamento irresponsabile, che viola tutte le regole stabilite da due mesi a questa parte per cercare di arginare la diffusione del Coronavirus. Per questo motivo i poliziotti hanno multato il titolare del bar con una sanzione che va dai 400 ai 3.000 euro. Inoltre la Prefettura potrebbe anche disporre la chiusura del locale per un lasso di tempo compreso fra i 5 e i 30 giorni.