di Manuela 20 Gennaio 2021
cupcake

Che in Egitto le forze dell’ordine siano più severe, è un dato di fatto. Ma nessuno avrebbe pensato che sarebbero arrivati a questo: una pasticciera è stata arrestata per aver creato dei cupcake con decorazioni a forma di pene, così come espressamente ordinato dai clienti che si erano rivolti a lei.

Il quotidiano Al Masry Al Youm ha spiegato cosa sia successo. Degli avventori di un club sportivo situato in un quartiere ricco del Cairo sono andati dalla donna per commissionarle dei cupcake particolari da presentare durante una festa di compleanno privata. In pratica questi cupcake dovevano avere delle decorazioni a forma di pene, consegnandole anche delle foto di genitali per prendere ispirazione.

La donna ha dunque realizzato i cupcake così come richiesto. Solo che poi, i partecipanti alla festa di compleanno, hanno deciso di condividere le foto di questi cupcake sui social media. E’ così che il fatto è arrivato alle orecchie delle forze di sicurezza, le quali hanno provveduto a identificare la chef dopo aver ottenuto anche delle dichiarazioni da testimoni oculari.

La cake designer è stata così individuata e arrestata a casa sua. La donna, in lacrime, è stata portata in tribunale e qui interrogata in merito alla vicenda dai pubblici ministeri, il lacrime per quanto accaduto. Successivamente è poi stata rilasciata dalla procura del Cairo su cauzione (5.000 EGP, pari a circa 233 sterline).

Diverso, invece, il fatto accaduto a Fasiano il settembre scorso: qui lo chef di un resort aveva disegnato un pene su un piatto per una coppia gay, facendo scoppiare le polemiche.