Esselunga: arrivano le tazze di Harry Potter

Da Esselunga arrivano le tazze di Harry Potter, tutte da collezionare. Tramite i bollini, potrete ottenere le tazze che si illuminano al buio o quelle dove il disegno appare con il calore.

Da Esselunga arrivano le tazze di Harry Potter. Dopo il grande successo dei Wizzis di Harry Potter del 2017 (indimenticabili), adesso la catena di supermercati torna all’attacco con le tazze da collezione di Harry Potter. Ma come ottenere queste tazze? Con la solita procedura.

Prima di tutto, dovete avere a disposizione un supermercato Esselunga dalle vostre parti (cosa non scontata: disgraziatamente Esselunga non c’è in tutta Italia). Poi dovrete raccogliere i bollini: da giovedì 5 settembre a mercoledì 2 ottobre 2019, tramite la Carta Fidaty, ogni 25 euro di spesa o 50 punti fragola, otterrete un bollino. Una tazza equivale a 8 bollini (+ 2 euro di contributo) e considerato che le tazze in totale sono sei, avrete bisogno di 54 bollini per collezionarle tutte.

I bollini vanno poi incollati sull’apposita tessera che viene consegnata alle casse. Avrete tempo fino a domenica 20 ottobre 2019 per ritirare le tazze. Ma veniamo alle tazze, ci avviciniamo alla stagione fredda e una tazza torna sempre utile. Ci sono tre tazze Hot (versandoci dentro una bevanda calda, salta fuori un’immagine nascosta):

  • Back to Hogwarts
  • Magical Creatures
  • Quidditch

Poi ci sono tre tazze Dark (il disegno si illumina al buio dopo aver esposto la tazza alla luce del sole durante il giorno):

  • Dark Arts
  • Houses
  • Patronus

Le tazze contengono fino a 300 ml, sono in ceramica, possono essere usate nel forno a microonde ed è meglio lavarle a mano senza usare spugnette troppo abrasive per non rovinarle.

Chissà cosa ne penserebbe di queste “tazze magiche” il reverendo di quella scuola cattolica nel Tennessee che ha fatto togliere dalla biblioteca tutti i libri della saga di Harry Potter di J.K. Rowling perché, dopo attenta consultazione con un gruppo di esorcisti, sono giunti alla conclusione che gli incantesimi descritti nel libro sono reali e possono evocare davvero spiriti maligni?

Non stiamo scherzando: è notizia di questi giorni. Il reverendo alla guida della scuola cattolica di Nashville è convinto che gli incantesimi e le magie dei libri di Haryr Potter funzionino davvero e che se letti da un essere umano possano evocare tali spiriti maligni. Chissà cosa succederebbe se, mentre stai leggendo un libro di Harry Potter, sorseggi del succo di zucca da una tazza di Harry Potter? L’Apocalisse istantanea?

Avatar Manuela

4 Settembre 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento