di Valentina Dirindin 17 Maggio 2020
brindisi

A Roma la Fase 2, preannunciata ieri da Giuseppe Conte, sembra essere già iniziata, e molti cittadini denunciano gli assembramenti in piazza durante l’orario dell’aperitivo.

La nuova fase di convivenza con il Coronavirus partirà domani in tutta Italia (con qualche piccola differenza regionale sulle aperture, come in Piemonte), ma parte della popolazione sembra averla accolta con un “via libera”. Così per esempio farebbero pensare i video girati da alcuni residenti sabato pomeriggio in piazza San Calisto a Trastevere, quartiere romano da sempre molto noto per la sua vita notturna.

Scene che di certo fanno pensare a una non totale comprensione della situazione e delle normative vigenti, che al momento non sono ancora cambiate rispetto a quelle del 4 maggio.

Tanti giovani presenti di fronte ai bar per l’ora dell’aperitivo, poche mascherine indossate, spesso assembramenti senza le necessarie distanze di sicurezza. Eppure, anche se il Governo ha annunciato un ritorno alla quasi totale normalità, è opportuno ricordare che affollamenti di questo tipo sono ancora vietati o sconsigliati. La presidente del comitato di quartiere “Viva Trastevere”, Dina Nascetti, denuncia la situazione che – dice – non si limita alla sola piazza San Calisto e lamenta la preoccupazione dei residenti, soprattutto – sostiene – per l’assenza di controlli.

[Fonte: Il Messaggero]