Fast Food: siamo a un passo dall’essere nella Top Ten dei paesi che li amano di più

L'Italia è a un soffio dall'essere nei dieci Paesi al mondo che amano di più i fast food: ve lo aspettavate?

C’è una certa convenienza nell’immaginare il nostro caro e vecchio Stivale come santuario assoluto e finale della cultura gastronomica, come un vascello del buon gusto dove tutti sono depositari del proverbiale “mangiar bene”: un immaginario dove il cibo lo si degusta con calma, con perizia, con navigata arroganza, e dove certamente non lo si tollera quando è presentato in declinazioni che si allontanano dalla tradizione – grande parolona che ci piace buttare un po’ dappertutto per aggiungere un po’ di solennità. Sul mangiare non si scherza, e guai ad azzardare un briciolo di ironia: ho già la casella di posta traboccante di chef impettiti e incazzatissimi. Insomma, siamo un Paese lontano – ben lontano! – dai fast food, no? Quella roba a stelle e strisce che loro non capiscono mica niente di cucina, di patatine plasticose, pane finto, la pizza sugli ananas… Mica ci piace annoi che siamo italiani, vero? …Vero?

Per me un cheeseburger e una bibita, grazie mille

mcdonald's

Sorpresa sorpresa – ci piacciono, invece. Li amiamo quasi, a dirla tutta. Il che, sia ben chiaro, in sé non è una notizia né sconvolgente né negativa: non c’è nulla di male nel concedersi un pasto al McDonald’s o al Burger King di turno. È impossibile negare, tuttavia, che ci sia un evidente sottofondo ironico: un popolo che si offende, che vomita insulti e minacce e spergiuri sotto ogni foto che ritrae una pizza con l’ananas; che ha la presunzione di essere il depositario della cucina fatta nel modo giusto (che è sempre quella di casa propria poi, naturalmente), poi ama il fast food?

La rivelazione, che siamo certi provocherà un gran bruciore di stomaco e un potenziale aneurisma ai gastroboomer più incalliti, proviene da uno studio condotto dalla rivista CEOWORLD, che ha per l’appunto redatto una breve classifica dei venti Paesi che più amano riempirsi la panza con il proverbiale cibo spazzatura.

La ricerca è molto semplice: stando a quanto riportato, gli intervistati sono stati raccolti e categorizzati in base al numero di visite medie al fast food di turno nell’arco temporale di un mese. Il primo posto, lo ammettiamo, non dovrebbe affatto sorprendervi: puntellato da sane fondamenta a base di cultura pop e stereotipi, i più ossessionati dal fast food sono proprio loro – gli Stati Uniti.

Il resto della classifica, tuttavia, porta qualche sorpresa – compresa naturalmente l’Italia a un soffio dalla Top 10. Ma bando alle ciance: diamo un’occhiata alla lista di CEOWORLD.

  1. United States
  2. United Kingdom
  3. France
  4. Sweden
  5. Austria
  6. Mexico
  7. South Korea
  8. Greece
  9. China
  10. Norway
  11. Italy
  12. Australia
  13. India
  14. Russia
  15. Switzerland
  16. Portugal
  17. Japan
  18. Finland
  19. Canada
  20. Germany